Un post mandatoci da Giacomo… su una localita’ delle Marche, Pedaso.

Sono stato di recente a Pedaso provincia di Fermo nelle Marche. Un paese sulla costa adriatica favoloso, tranquillo e pacifico, ideale per riposarsi da un anno di stress e lavoro. A  5 minuti c’è Cupra Marittima un altro bel paese sul mare poco piu lontano San Benedetto del Tronto stupenda cittadina marinara.

Il comune di Pedaso è raggiungibile direttamente tramite autostrada, con uscita sull’Autostrada A14. Il comune è interessato da un progetto di piste ciclabili che unisce tutti i comuni della provincia. In particolare, sulla costa esiste già un tratto di ciclabile facente parte della realizzanda Ciclovia Adriatica, che una volta completata andrà a collegare tutte le località della costa adriatica.  E’ dotato di stazione ferroviaria, con sosta di circa 20 treni al giorno, sulla linea interregionale Pescara – Ancona.

Un pò di Storia…

La storia di Pedaso inizia con i Greci (i Pelasgi), poi i Piceni e i Romani, come testimoniano alcuni ritrovamenti archeologici intorno alla foce e ai lati del fiume Aso. Ruderi romani nella vicina Villa montana e reperti archeologici che ancora si recuperano dal mare, testimoniano le civiltà che qui si sono avvicendate. Le invasioni barbariche costringono la popolazione a trovare rifugio nel vicino colle, chiamato “Monte Serrone”. Successivamente diviene un castello fermano sulla costa e come tale aveva il compito di sorveglianza sull’adriatico con una torre, dal 1877 adibita a faro. Alla fine del XVIII secolo, di conseguenza ai continui crolli delle abitazioni lunga “La Cupa” dovuti alla natura franosa del colle, inizia lo sviluppo in basso, lungo il mare.

…e di Arte e Architettura

LA Chiesa di Santa Maria e San Pietro apostolo. Neogotica, iniziata nel 1898 e conclusa nel 1920. Chiesa a tre navate con un impianto a croce latina.Chiesa di Santa Maria e San Pietro detta “la Chiesolina”. Costruita dal 1795 al 1797  sul luogo ove sorgeva la chiesa medievale di Santa Croce. L’esterno presenta una semplice facciata mentre l’interno, a navata unica, è riccamente decorato. Questa Chiesa viene erroneamente identificata con quella non più esistente di San Trifone che in realtà si trovava davanti alla porta maggiore del castello di Pedaso, e che fu demolita in occasione della ricostruzione del paese sul litorale.

Il faro. Nasce nel 1877. Oggi ancora in funzione e sede, nel periodo estivo, di numerosi e suggestivi concerti.

Osservatorio astronomico. Pedaso è sede di un osservatorio astronomico sito sul Monte Serrone, con un potente strumento di osservazione, che tra l’altro è vicino alla casa vacanza Contea dei ciliegi di cui tra poco vi parlerò.

Alcune foto di Pedaso

"dalla Contea dei Ciliegi"   

A Pedaso sono stato benissimo, e sono rimasto colpito da un posto che è in costruzione, su una collina di pedaso a picco sul mare dalla vista mozzafiato. Il posto si chiama Contea dei Ciliegi, sara’ una casa vacanza, con i controfiocchi. Su internet ho trovato il sito www.laconteadeiciliegi.it. Credo che le mie prossime vacanze saranno li, una favola! é anche all’avanguardia per quanto riguarda energie rinnovabili e bio. La cosa stupenda è un bosco di ciliegi dove ci si puo entrare rilassarsi e allo stesso tempo gustare i vari tipi di ciliegie.

“La località in cui sta sorgendo la Contea dei Ciliegi è caratterizzata da un paesaggio rurale marchigiano intatto che si “tuffa” nel blu del mare adriatico regalando scorci irripetibili e inaspettati. La bellezza del sito, ha dettato la forma del nuovo complesso che si piega a ventaglio per aprirsi verso la natura circostante; ma il rispetto dell’ambiente, mediante la minimizzazione dei consumi energetici non è l’unico obiettivo del progetto che, attraverso l’abbattimento delle barriere architettoniche, viene incontro a clienti con ridotte capacità motorie.

IL BENESSERE É DATO DA CIÓ CHE CI CIRCONDA

La Contea dei Ciliegi è un’oasi di benessere per l’equilibrio psico-fisico: l’impianto fotovoltaico è sufficiente per l’intero fabbisogno energetico dell’edificio e del parco di circa 8 ettari. Le tinteggiature esterne ed interne sono ottenute con pittura murale opaca completamente naturale e priva di agenti chimici nocivi.” > Dove dormire a Pedaso

By: Giacomo

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, in viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 100 nazioni visitate in 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Post correlati

4 Risposte

  1. deborah

    Buonasera sono rimasta affascinata dalla sua descrizione di pedaso….devo andarci quest’anno con la mia bimba di 3 anni…ma lei che cè stato il mare come? ci sono meduse? 🙁 La ringrazio

    Rispondi
  2. Marco
    Marco

    Buongiorno Deborah, il mare è bello e le meduse quando ci sono stato io non ne ho trovate. Buona vacanza

    Rispondi
  3. DANIELA

    SALVE MARCO,
    VORREI ANDARE QUESTA ESTATE MA ODIO I LITORALI
    BASSI E SABBIOSI TIPO LA ROMAGNA….
    DA AMANTE DEL MARE AMO LE CALETTE, GLI SCOGLI ED IL MARE CON FONDALE
    NON BASSO, PEDASO PUO’ ESSERE LA MIA SCELTA?
    GRAZIE PER LA RISPOSTA
    DANIELA

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: