Viaggiare per turismo spesso si risolve in tempi più o meno brevi. Ma può capitare di doversi fermare più a lungo in un posto, ci riferiamo soprattutto a paesi lontani, e allora occorre organizzarsi per muoversi sul territorio straniero. Dall’affitto di un veicolo si può passare a considerarne l’acquisto, quindi, a seconda dei casi, possono tornare utili gli annunci di auto usate o, per esigenze più ‘leggere’, quelli di moto usate. Un modo per risparmiare sul costo dei mezzi in quanto si potranno rivendere, a propria volta, alla fine dell’uso.

Se per le moto non occorrono formalità particolari, più impegnativo è l’acquisto della macchina. Un paese con grandi distanze interne, come l’Australia, e che solitamente si visita in aereo – mezzo a cui i locali si affidano con la facilità con cui qui si prende l’autobus – può invece suggerire il ricorso all’auto di proprietà per chi si deve fermare a lungo. Un conto è recarsi dalla capitale Canberra alla città più cosmopolita, Sidney, distante trecento chilometri, in aereo – con tempi brevissimi ma restando a piedi all’arrivo – altro conto è affrontare la strada con un’auto propria, nel rispetto dei limiti di velocità, godendosi il panorama del deserto australiano e attraversando solo rarissimi centri urbani di dimensioni minime (occhio ai rifornimenti di benzina!); trovandosi poi a poter girare comodamente nella grande città dell’Opera House, dell’Harbour Bridge e della spumeggiante spiaggia di Bondi.

Per prendere la patente australiana occorre recarsi presso i locali uffici della Transport Authority dove – grazie a una convenzione fra i due paesi – i cittadini italiani sono esentati dall’obbligo di sottostare all’esame di guida per richiedere una patente australiana. Quasi ovunque, sicuramente nel New South Wales dove sono Canberra e Sidney, si può ottenere velocemente una patente australiana esibendo: quella italiana, il passaporto ed un altro documento che possa provare il domicilio australiano (ad esempio, una carta di credito australiana, una bolletta ecc.). Da lì si aprono, in tutti i sensi, nuove strade da esplorare nell’affascinante terra dei canguri e degli aborigeni; entrambi possibili incontri sulla via.

Foto flickr

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, in viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 100 nazioni visitate in 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: