#Quality4Travel, ovvero un evento organizzato dalle regioni Piemonte, Liguria e Lombardia che si svolgerà dal 7 al 10 marzo nelle città di Torino, Genova e Milano: 9 bloggers prenderanno parte a questo viaggio che ha lo scopo di far conoscere e diffondere il meglio del territorio locale.

Dopo anni di viaggi prevalentemente all’estero siamo felici di poter partecipare a questa iniziativa che ci darà la possibilità di conoscere (e far conoscere) queste tre storiche città italiane.

I 9 bloggers si divideranno per i primi due giorni tra Torino, Genova e Milano per poi ritrovarsi tutti insieme a Torino nell’ultimo giorno del Quality4Travel.

 

Marco – Sarò a Genova, una città che conosco poco e che non vedo l’ora di scoprire meglio: il programma ci porterà tra le vie centrali della città, con i suoi palazzi storici, patrimonio dell’UNESCO, e le caratteristiche botteghe ultra-centenarie del centro storico.

Tre giorni full immersion in cui scopriremo la vera ricetta del Pesto genovese con gli organizzatori del Campionato Mondiale di Pesto al Mortaio; esploreremo i caruggi alla ricerca dei tesori nascosti e dei punti wi-fi della città per rimanere sempre in contatto con i nostri lettori.

Visiteremo i luoghi più tipici e meno battuti di Genova, prendendo parte alla celebre movida genovese; conosceremo i segreti della tipica focaccia genovese e, nell’esclusiva terrazza vetrata con vista panoramica sul mare firmata dalla Renzo Piano, sede di Eataly, prenderemo confidenza con i prodotti tipici regionali ed i presidi liguri certificati Slow Food.

Ci sarà tempo anche per una visita al Sommergibile “Nazario Sauro nella veste di “visit-attori”, calandoci nel primo sommergibile-museo visitabile in acqua al MU-MA – Galata Museo del Mare.… Insomma, saranno giorni intensi di quelli che non dimenticheremo facilmente.

 

Felicity – Per la prima volta visiterò Torino, una città della quale ho sentito parlare molto (e bene) ma che non ho avuto ancora il piacere di conoscere.

Torino, una città magica e un po’ misteriosa, nottambula, golosa di caffè e cioccolato, culla del cinema e gaudente quanto basta: così viene descritta dagli organizzatori del #Quality4Travel i quali aggiungono – “Saranno pronti i tre bloggers a scoprire i volti inconsueti  della prima capitale d’Italia?” – Non siamo pronti, ma prontissimi per questa che senza dubbio sarà un’esperienza unica.

Ci troveremo proprio nei giorni di Cioccolatò, con la ghiotta occasione per entrare nello spirito della patria del Giandujotto, tra i Maestri del Gusto e le grandi firme del settore, ma non senza essere stati nel bellissimo Quadrilatero Romano, tra le piccole vie lastricate del centro storico, meta preferita da chi ama il nightclubbing.

E visto che “la vita è troppo breve per mangiare e bere male”,Torinola prima città taggata a colori al mondo, ci dimostrerà che persino l’hamburger nel panino può essere politically correct, fatto di carni bovine a km 0, della famosa razza Piemontese.

Scopriremo anche come Torino sia anche cultrice delle buona birra, oltre che della buona cucina. Visiteremo inoltre i percorsi sotterranei della città, le antiche cripte del centro storico,  gli infernotti dei palazzi barocchi. Non mancherà la visita al mercato all’aperto più grande d’Europa di Porta Palazzo con una guida d’eccezione, il  torinese  “Chef Kumalè”, uno dei massimi esperti di cucine del mondo.

Dopo l’affascinante esperienza del Museo Nazionale del Cinema saliremo in cima alla Mole Antonelliana per una vista impagabile della città.

 

Aury visiterà Milano, la zona dei Navigli, prediletta dagli artisti, come pure il quartiere di Brera con lo storico Bar Jamaica, frequentato dai più noti pittori, architetti e giornalisti italiani del XX secolo.

Lo Studio Museo Achille Castiglioni, uno dei più importanti designer italiani, ora aperto al pubblico in un percorso alla scoperta del design nel suo farsi, con gli ambienti di lavoro, i prototipi dei suoi oggetti più famosi e coloro che oggi studiano e proseguono la sua opera.

Il quartiere Tortona, ex area industriale divenuta oggi un quartiere moderno e vivace, sede di atelier e laboratori, cuore degli eventi della Design Week che si svolge ogni anno in aprile. E poi i Laboratori del Teatro alla Scala negli spazi dell’ex fabbrica Ansaldo, dove vengono create le scenografie e i costumi del celebre teatro milanese, a contatto con scultori, pittori, sarte e decoratori che lavorano dietro le quinte.

Leonardo Da Vinci, con i disegni originali del “Codice Atlantico”, il più importante dei codici leonardeschi – esposto per la prima volta in assoluto nel convento di Santa Maria delle Grazie, gioiello del Rinascimento milanese – e del celeberrimo Cenacolo Vinciano.

E la celebre “Milano da bere”? Eccola, con l’happy hour nel quartiere Ticinese, ritrovo dei giovani milanesi e al Caffè Camparino nella Galleria Vittorio Emanuele II, all’angolo con Piazza Duomo: un locale inaugurato nel 1915 dove la decorazione e l’arredamento sono tutt’ora uno dei più begli esempi di liberty milanese, dove non mancherà una dimostrazione di “storici” cocktail milanesi.

Infine, una note dolce e di alta qualità: “T’a” , azienda specializzata nella produzione di cioccolatini, brand giovane ma con radici profonde nella storia della pasticceria milanese.

Insomma, sarà un’esperienza unica e un modo per far conoscere attraverso aggiornamenti, foto, articoli, recensioni, tre tra le più belle e caratteristiche città italiane.

 

A proposito dell'autore

Marco

Viaggiatore per il mondo con oltre 100 nazioni visitate nei 5 continenti. La passione per i viaggi è accompagnata da quella per la fotografia. Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: