La prima parte dell’articolo lavorare viaggiando la trovate qui ->

Ragazza alla pari

La ragazza alla pari è essenzialmente una babysitter o una tata che può anche fare semplici lavori domestici. Generalmente le famiglie che possono permettersi una tata non hanno difficoltà economiche, il che significa godere degli stessi privilegi della famiglia stessa: pasti gourmet, chauffeur privati, vacanze gratis presso villaggi turistici, ecc.

Puoi trovare lavoro come ragazza alla pari tramite un’agenzia nel paese dove desideri vivere (dai un’occhiata all’International Au Pair Association come riferimento).

Marinaio della marina militare

Non importa come stia andando l’economia: l’esercito assume sempre.

Anche se possono essere molte le ragioni per cui questa non sia la scelta ideale, uno degli aspetti positivi di questo lavoro è la possibilità di viaggiare e vedere il mondo. Inoltre molte posizioni non richiedono nemmeno un titolo di studio. Per maggiori informazioni visitate il sito della Marina Militare Italiana

Marinaio di yacht

Ti piace il mare ma non vuoi arruolarti in marina? Entra a far parte dello staff di uno yacht.

Parliamoci chiaro: sono molte più di ciò che si pensa le persone che possiedono uno yacht, e queste persone hanno sempre bisogno di personale di bordo. Le mansioni sono molte: dal semplice addetto alla pulizia e manutenzione della barca, al cuoco, al comandante. Dipende molto dall’esperienza personale di ognuno.

Per trovare lavoro come personale di yacht, fai riferimento a siti di reclutamento specializzati, come questo www.marineria.it

Equipaggio per nave da crociera

A meno che tu non soffra di mal di mare, le navi da crociera offrono decine di lavori a bordo, molti dei quali generici. Ecco alcuni esempi di possibili incarichi:

  • Tecnico delle comunicazioni
  • Tecnico del suono
  • Manager di produzione
  • Elettricista
  • Mazziere al casinò
  • Massaggiatrice
  • Chef
  • Chef de partie
  • Baristi
  • Camerieri
  • Addetti alle pulizie e al mantenimento della nave
  • Manager dell’inventario
  • Manager di albergo
  • Istruttore subacqueo
  • Assistente all’infanzia
  • Musicista
  • Ballerino
  • Artisti di vario genere

Maggiori informazioni su come trovare lavoro sulle navi da crociera si possono trovale su questo sito

Geologo

Per questa professione è necessario avere una formazione specifica in fisica, chimica e matematica, avere almeno una specializzazione e preferibilmente un dottorato.

I maggiori datori di lavoro dei geologi sono le industrie di petrolio e gas, quindi potrai ritrovarti a “saltare” da un luogo “esotico” all’altro alla ricerca di altre risorse per l’energia combustibile.

Artista di strada

Di cosa non avrai sicuramente bisogno? Una laurea. Di cosa avrai bisogno? Una reale abilità creativa o un talento. Strimpellare una chitarra non attirerà sicuramente molta attenzione, ma strimpellare una chitarra mentre la tieni in equilibrio sul naso, fai l’hula hop, e al tempo stesso suoni anche l’armonica ti permetterà di avere un piccola folla attorno.

Fare l’artista di strada può essere sorprendentemente lucrativo, dipende molto da ciò che si sa fare. E’ un’attività che si può svolgere ovunque: unico requisito è trovarsi in una zona di forte passaggio turistico.

WWOOFer

Questo tipo di lavoro non paga, ma se l’unica cosa di cui hai bisogno è un tetto sulla testa e un piatto caldo in tavola, allora questo lavoro potrebbe fare al caso tuo.

Il wwoof offre la possibilità di conoscere la vita rurale di un paese vivendo presso una fattoria, condividendo ogni momento della quotidianità con la gente del posto; in cambio del lavoro volontario, concentrato maggiormente in agricoltura, si è ricambiati con vitto e alloggio.

Potresti iniziare lavorando una settimana in un campo di fiori in Oregon, per spostarsi poi in un ranch per l’allevamento del bestiame in Montana. Potrai trascorrere tutta la primavera lavorando nelle piantagioni di caffè nelle Hawaii, oppure vivere lavorando in un campo di castagne in Francia. Come puoi vedere le possibilità sono quasi infinite.

Valentina ha scritto un’ottimo post sul wwoof che trovi qui

Volontario nei Corpi di Pace

Lo stipendio è basso, a volte solo un “rimborso spese”, le condizioni di vita dure ma si avrà la possibilità di imparare molto da questa forma di volontariato, oltre che ad arricchire il proprio curriculum personale. E’ sopratutto un’esperienza di vita e la possibilità di conoscere realtà locali altrimenti sconosciute.

Un’alternativa ai corpi di pace è il servizio civile: maggiori informazioni www.serviziocivile.gov.it

Assistente di volo

E’ sicuramente un lavoro di viaggio ambito da molti, in quanto offre la possibilità di viaggiare per il mondo, alloggiando in hotels a 4 stelle, facendo un lavoro relativamente semplice, che non richiede un’istruzione o qualificazioni particolari.

I salari degli assistenti di volo variano molto in base alla compagnia aerea e all’esperienza lavorativa maturata; all’inizio non avrai molta scelta sugli orari di lavoro, il numero di ore di volo e le destinazioni, ma con il passare del tempo le cose miglioreranno.

Questa lista rappresenta solo una piccola parte delle professioni che permettono di viaggiare lavorando. Nel prossime settimane prepareremo altri articoli su questo argomento. Stay tuned tramite la newsletter gratuita o rss feed.

Se volete aggiungere dei lavori che non sono stati indicati in questo articolo lo potete fare lasciando un commento nel box qui sotto.

La prima parte dell’articolo lavorare viaggiando la trovate qui ->

A proposito dell'autore

Marco

Viaggiatore per il mondo con oltre 100 nazioni visitate nei 5 continenti. La passione per i viaggi è accompagnata da quella per la fotografia. Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com

Post correlati

5 Risposte

  1. Claudia

    Medico.
    Si può lavorare nei villaggi, ma non pagano, offrono solo vitto e alloggio e volo.
    In alternativa ci sono le navi da crociera, ma devi essere molto titolato ed è rischioso.

    Rispondi
  2. sabrina

    esiste un lavoro come turista scomodo? cioè quella figura che va nelle strutture recettive a controllare la qualità del servizio offerto?

    Rispondi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: