Era da un paio di giorni che non avevo sue notizie ma non me ne preoccupavo perché la sapevo in giro per il mondo.

Stamattina, finalmente, ecco il messaggio di Marika: sono tornata ieri da Verona dopo aver fatto un salto a Tel Aviv, mentre l’altro ieri ero nelle Gran Canarie, prima a Fuerteventura e poi a Las Palmas e domenica ho fatto una toccata e fuga a Rodi. Ieri pomeriggio mi sono concessa un po’ di meritato riposo dormendo più di 6 ore!

Allora anche lei si stanca! Dopo il tour de force al Gods of Metal iniziavo a dubitarne!

Luogo leggendario da sempre, secondo un antico mito le Canarie erano le Isole dei Beati, una sorta di paradiso terrestre nel quale gli eroi prescelti dagli Dei potevano trascorrervi l’esistenza eterna in uno stato di assoluta felicità, godendo degli abbondanti frutti offerti dalla terra e del magnifico clima.

Le Canarie sono anche state associate, in virtù della posizione e della conformazione geologica, ad Atlantide, il fantastico continente sommerso del quale emergevano solo le cime delle montagne.

Spiagge bianche e natura selvaggia: l’isola di Fuerteventura è, dice Marika, una delle località più incantevoli di tutte le Canarie. E’ famosa per le riserve naturali dove abbondano palme e aloe vera, ma Fuerteventura è anche l’ideale per un turismo giovane e sportivo, ricca come è di discoteche e locali. Che strano, Mari a questo punto glissa e non mi dice se ha conosciuto qualche bellimbusto…

Ma forse è solo troppo stanca…sono certa che non appena si riprenderà ci racconterà le sue impressioni su Rodi!

A proposito dell'autore

Aritravelplan

Travel Planner per passione. Moglie e mamma adottiva di Calimero e Silente, viaggio da sola da quando ho 12 anni e voglio vedere tutto il mondo!

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata