Marika continua a viaggiare. Ieri ha fatto tappa a Istanbul e a Bodrum.

Incredibili, mi dice, i dettagli che si possono notare senza quasi scendere dall’aereo.

Ha subito anche lei il fascino mediorientale di Istanbul. Mi è sembrata molto bella, racconta, mi ha stupito quanto i palazzi siano ammassati l’uno a ridosso dell’altro. Con oltre 13 milioni di abitanti c’è da crederci!

Adagiata sulle sponde del Bosforo Istanbul è una delle città più romantiche del mondo. Le sue origini risalgono ai tempi di Bisanzio e Costantinopoli e in seguito la città fu a capo dell’impero ottomano.
In questa vasta città, che si estende su due continenti, è possibile calcare le vie percorse un tempo da crociati e giannizzeri, ammirare le moschee (l’espressione architettonica più sublime della pietà islamica), entrare nell’harem del sultano, il Palazzo di Topkapi, e andare a caccia di oggetti nel Kapalı Çarşı (il Gran Bazar).

Bodrum, mi dice Marika, è completamente diversa, molto più tranquilla e con più aree verdi. Molte delle persone che scendono a Bodrum vanno per un soggiorno al mare.

E’ infatti nota in tutto il mondo per il suo clima, il suo mare, le sue bellezze naturali, le sue splendide baie, la sua storia, la sua vita notturna con l’animazione che dura fino al mattino. La zona, che destò ammirazione sin da epoche antiche, ospita tracce di culture e civiltà del suo passato quali quelle dei Carii, Lelegi, Persiani, Dori, Elleni, Romani, Bizantini e Ottomani.

Vuoi saperne di più sulla Turchia? Leggi qui un altro racconto di viaggio!

A proposito dell'autore

Aritravelplan

Travel Planner per passione. Moglie e mamma adottiva di Calimero e Silente, viaggio da sola da quando ho 12 anni e voglio vedere tutto il mondo!

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata