Questa volta Marika ha volato per piacere, non per lavoro. Già memorabile il suo commento alla vigilia della partenza: “Sai, ho un po’ di paura a volare da sola!!!!!”…

Mi ha infatti raggiunto a Ibiza, per un week-end di festeggiamenti del mio 18° compleanno per due.

Da brava nonsoloturista qual’è, ha trascorso buona parte del tempo a disposizione a girare per l’Isla Bianca, non curante dei 35 gradi e del caos imperante.

Insieme abbiamo visitato la parte vecchia di Eivissa, la Dalt Vila, patrimonio dell’Unesco, visto un interminabile tramonto sul lungomare di Sant’Antoni e mangiato delizioso cibo locale (condito da una abbondante dose di sangria).

Ha anche cercato il sabato sera di optare per una soluzione musicale più consona ai nostri gusti, di certo non quelli prevalenti nei locali di Ibiza. Aveva infatti letto che recentemente l’isola sta scoprendo un’anima rock, ma niente, non ce l’ha fatta!

Così, dopo aver fatto la foto di rito davanti all’Amnesia, con una certa riluttanza, condivisa dalla sottoscritta, ha trascorso la nottata in una discoteca di Sant Antoni tra ballerini e ballerine semi nude, contorsionisti, fuochi d’artificio e saltimbanchi.

Quasi morta disidratata, ha deciso dopo un paio di ore che era il caso di bere, scoprendo quanto l’isla blanca può essere eccessiva anche nei prezzi. Tre bottigliette d’acqua? Solo 18 Euro!

Penso che la prossima volta opteremo per una località meno estrema, anche perchè i nostri 18 anni per gamba iniziano, ahimé, a farsi sentire!

 

 

A proposito dell'autore

Aritravelplan

Travel Planner per passione. Moglie e mamma adottiva di Calimero e Silente, viaggio da sola da quando ho 12 anni e voglio vedere tutto il mondo!

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: