Dal 23 al 26 agosto saremo di nuovo in Trentino per un evento che non è un festival, ma semmai una passeggiata nel tempo e nello spazio, per esplorare i modi diversi in cui artisti, scrittori, musicisti, scienziati hanno raccontato e raccontano il nostro rapporto con le piante, e il valore simbolico e linguistico che le piante hanno nei nostri confronti.

Dante Alighieri abbiamo “rubato” il titolo, tratto dal XXIV canto del Paradiso. E fra VallarsaRovereto e Schio, nella nostra passeggiata fra vallate magnifiche e sale di museo, ascolteremo la voce di Lella Costa e quella di Gianmaria Testa in concerto.

Raccoglieremo piante medicinali e gusteremo piatti speciali, impareremo a disegnare una rosa o a riconoscere un’erba, sentiremo antichi canti popolari e incontreremo le parole diItalo CalvinoMelania MazzuccoPaolo RumizGiorgio Caproni

Nel finale, tutti insieme, “semineremo la buona pianta”: pianteremo degli alberi, bene comune da trasmettere alle generazioni che verranno.

Per aggiornamenti in tempo reale seguiteci su twitter #abocaseminar

 

Maggiori informazioni sul programma->

A proposito dell'autore

Marco

Viaggiatore per il mondo con oltre 100 nazioni visitate nei 5 continenti. La passione per i viaggi è accompagnata da quella per la fotografia. Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com

Post correlati

1 risposta

  1. WYW

    Bellissima iniziativa, molto interessante peccato non poter partecipare. Il sapere delle piante, i loro benefici o veleni purtroppo nel tempo non sono state più tramandati perdendosi così facilmente.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata