Forse non tutti sanno che a 15 minuti di auto da Tesero, in Val di Fiemme (Trentino) si trova l’alpe di Pampeago, un’ottima base e punto di partenza per escursioni a piedi (ma anche e sopratutto in mountain bike, come vedremo), passeggiate nei boschi ed attività all’aria aperta per tutta la famiglia.

Nella stagione invernale Pampegao è un posto frequentatissimo da sciatori di ogni genere: gli impianti dello Ski Center Latemar sono collegati molto bene con le località di Predazzo e Obereggen, e garantiscono chilometri di piste da sci in uno dei luoghi più belli ed incontaminati delle Dolomiti.

Ma è l’estate la stagione ideale per visitare l’Alpe di Pampeago, soprattutto per coloro che sono alla ricerca di tranquillità e che vogliono fuggire alla ressa di turisti che affollano le zone più conosciute e rinomate della regione, come Moena o Canazei.

Ma perchè proprio l’Alpe di Pampeago in estate?

  • Per la presenza di numerosi sentieri tra boschi e natura incontaminata, adatti anche ad escursionisti meno esperti. Ogni settimana vengono organizzate escursioni guidate gratuite, sia facili che di medio livello, tra le quali spiccano l’ Alta via del Latemar (4/5 ore, medio facile), e la salita al Rifugio Torre di Pisa – Gruppo Latemar (6/7 ore, media).
  • Percorsi tematici per i più piccoli, come La Foresta dei Draghi [»], Il Pastore distratto [»] ed il Sentiero Geologico del Dos Capel [»]
  • Moltissimi eventi, come Spettacoli in quota [»] I Suoni delle Dolomiti [»]Il Giro delle Dolci Tentazioni , Un Bosco da Degustare e molti altri ancora
  • Attività sportive, come Nordic Walking, moutain biking ed escursioni guidate gratuite.

Non c’è dubbio che il giro del Latemar in mountain bike è l’escursione più emozionate da provare ed un “must” per tutti gli appassionati di bicicletta.

Ma di cosa si tratta? Semplice: 32 km tra discese e salite nella cornice mozzafiato delle Dolomiti. Il percorso è per la maggior parte in discesa, fatta eccezione dei 3 Km per arrivare al passo Costalunga dal lago di Carezza.

Da dove parte il percorso? Dall’Alpe di Pampeago si salgono i 3 chilometri in bici fino al passo, o più comodamente si prendono gli impianti Latemar

Tempi di percorrenza dell’intero percorso? Circa 4 ore ma dipende molto da quanto ci si voglia fermare per scattare fotografie o semplicemente per ammirare i paesaggi da cartolina delle Dolomiti

[divide]

Per saperne di più:

  • I ragazzi di Lifeintravel hanno preparato un’articolo con informazioni dettagliate sul Giro del Latemar in bici, con in più la possibilità di scaricare il tracciato in formato GPX (da usare con dispositivi GPS) – Lifeintravel
  • Cristiano di ViaggioVero ha scritto un articolo molto utile ed interessante: impressioni di un neofita sul giro del Latemar in mountain bike
  • Cosa mia ha insegnato la montagna è invece un bell’articolo di Elisa di miprendoemiporto su quello che si può imparare facendo il giro del Latemar e in montagna in generale.
  • Infine Mattia, con riflessioni personali dell’intera esperienza
Dove alloggiare: Hotel Scoiattolo, ottima cucina, atmosfera amichevole e rilassata, con un bellissimo centro benessere, l’ideale per “ricaricare le pile” dopo una giornata di sport.

E per rendere ancora di più l’idea di quanto divertente ed uniche certe esperienze all’Alpe di Pampeago possano essere, vi proponiamo tre video:

Giro del Latemar – Non Solo Turisti

MTB sulle Dolomiti: il giro del Latemar – Lifeintravel.it

Pampeago Tour – Mattia Marasco

 

A proposito dell'autore

Marco

Viaggiatore per il mondo con oltre 90 nazioni visitate nei 5 continenti. La passione per i viaggi è accompagnata da quella per la fotografia. Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com

Post correlati

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata