Magdalena Ruta e Stefano Trani, responsabili e-marketing per il noto portale Codicedisconto.com hanno fornito una panoramica sulle abitudini dei viaggiatori negli anni 2012 e 2013 e hanno raccolto alcuni dati interessanti di due importantissimi paesi, Regno Unito e Russia, il primo per la sua solida economia, il secondo per la sua forte espansione ad occidente.

Regno Unito

Le abitudini dei viaggiatori britannici

Come viaggiano i sudditi di sua maestà la regina? Lo abbiamo chiesto ad Aga Marchewka e Magdalena Werminska, responsabili e-marketing per il sito Voucherful.co.uk.

Nel 2013 la meta più popolare per i sudditi della corona più celebre al mondo sono stati gli USA. Al secondo posto c’è la Spagna, subito dopo in terza posizione c’è il Portogallo. Tra le altre destinazioni preferite ci sono in ordine: Italia, Francia, Croazia, Germania, Cipro e Grecia. Sfortunatamente, a causa della instabile situazione politica in Egitto, le prenotazioni per questa ambita zona turistica sono cadute vertiginosamente, mentre altrove in Nord Africa sono aumentate, in particolare in Marocco e Tunisia. Per quel che concerne le città più visitate, Orlando (in Florida) ha preso assolutamente il comando, una città nota sia per la sua vicinanza alle spiagge, ma soprattutto per il Walt Disney World Resort. Le sorprese sono le due città portoghesi, Lisbona e Faro.

I pacchetti vacanze per le vacanze all’estero continuano ad essere la tipologia di prenotazione maggiormente scelta. Il popolo UK in media preferisce che tutto sia già organizzato e “all inclusive”. Al secondo posto c’è il “fai da te” o per dirlo in inglese “diy”. I britannici scelgono questa opzione per le vacanze nel Regno Unito, infatti le persone preferiscono prenotare in alternativa il viaggio o solo l’alloggi.

Lo scorso anno oltre 28 milioni di britannici hanno viaggiato in aereo sia per vacanze nel Regno Unito che all’estero. Circa 4,5 milioni di cittadini britannici hanno preferito il treno, mentre poco più di 3 milioni di persone hanno scelto le navi. Secondo la Passenger Shipping Association (PSA) è previsto un boom di passeggeri britannici per vacanze in crociera via mare. Ciò non cambia il fatto che l’aereo rimane il mezzo di trasporto principe per inglesi, scozzesi, gallesi e nordirlandesi.

Circa il 60 per cento dei residenti nel Regno Unito sceglie la vacanza principale nel periodo tra luglio ed agosto proprio come in Italia.

Altri periodi scelti dal popolo UK per le vacanze sono la Pasqua e le feste natalizie. Sicuramente i britannici preferiscono più che gli italiani passare queste due importanti feste religiose lontano da casa.

Nonostante la popolarità, la convenienza e la comodità delle offerte last-minute, quest’anno sempre più persone hanno prenotato la loro vacanza in anticipo. Se analizziamo tutti i periodi festivi, più di un quarto dei consumatori ha prenotato le vacanze in largo anticipo e solo uno su cinque ha prenotato solo all’ultimo momento.

Russia

Le abitudini dei viaggiatori russi

Abbiamo intervistato Nikolay Kashcheev, responsabile e-marketing per il sito Mojpromokody.ru.

I viaggi sono un settore in forte crescita in Russia. Solo 20 dei 140 milioni di cittadini russi hanno passaporti che consentono di passare la frontiera, ma è un dato che pare destinato a crescere rapidamente.

Il numero di viaggi all’estero per tutto il 2012 secondo Rosstat (Russian Statistic Office) è stato di 27,5 milioni (una crescita del 13 per cento rispetto all’anno precedente). Molte più persone viaggiano per piacere e non solo per esigenze economiche o scelte di vita.

Viaggiare all’estero è un po’ più complicato per i turisti russi, poiché il paese non è un membro del trattato di Schengen. Per questo motivo i russi possono viaggiare senza visto solo verso alcuni paesi, per lo più ex-repubbliche sovietiche, come l’Ucraina, la Bielorussia e Azerbaijan. In più i russi non hanno bisogno del visto (fondamentalmente per ragioni storico-politiche) in alcuni paesi lontani quali Argentina, Burkina Faso e Vietnam, tuttavia queste destinazioni non sono molto famose secondo le statistiche.

Secondo i dati Rosstat paesi più popolari sono: Finlandia (5,1 milioni all’anno) per motivi di lavoro o shopping; Turchia ( 3,3 milioni) per vacanze; Cina ( 2,3 milioni) per commercio; Egitto (2,5 milioni) per vacanze; Estonia (1,8 milioni ) per shopping.

I russi amano viaggiare verso l’Europa, ma sono ostacolati dalle procedure per il visto.

Gli studenti preferiscono muoversi in autobus a basso costo (spesso anche per lunghissime distanze) e soggiornare in ostelli. Per contro, le classi medio-alte scelgono molto spesso il comfort ed il lusso.

I giovani provenienti da grandi città (Mosca e San Pietroburgo ) preferiscono paesi europei, mentre quelli che provengono da altre regioni preferiscono Turchia ed Egitto (soprattutto perché località più economiche).

A proposito dell'autore

Redazione

Notizie, offerte di viaggio, proposte, eventi, spettacoli, itinerari e molto altro ancora scelti per voi da Marco e Felicity

Post correlati

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata