Fino al 29 marzo 2015, il FAI – Fondo Ambiente Italiano – con la partnership di JTI – Japan Tobacco International – presenta a Villa e Collezione Panza a Varese, la mostra fotografica “Wim Wenders. AMERICA” con cui il grande regista e fotografo tedesco – famoso per capolavori come Il Cielo Sopra Berlino e Paris Texas –  racconta l’America.

Mostra Wim Wenders America Villa Panza

Le trentaquattro fotografie in mostra – scattate dal Maestro del Nuovo Cinema Tedesco, che quest’anno riceverà l’Orso d’oro alla carriera al Festival del Cinema di Berlino – sono state realizzate negli Stati Uniti tra la fine degli anni Settanta e il 2003 con l’utilizzo di una macchina fotografica panoramica.

wim wenders ameriaca villa panza

Le opere raccontano l’America vista attraverso gli occhi dell’artista, grazie all’esplorazione dei paesaggi, che per Wim Wenders “danno forma alle nostre vite, plasmano il nostro carattere, definiscono la nostra condizione umana”. Si tratta di paesaggi in cui non ci sono persone, questo perché – sempre secondo il grande regista e fotografo – “l’assenza di persone rende i luoghi più onesti, più franchi, più disponibili a raccontare le loro storie”.

Spazi espositivi di Villa Panza allestiti per la Mostra di Wim Wenders America

Chi ha visto Il Sale della Terra, – documentario su Sebastiao Salgado firmato da Wim Wenders, per il quale il regista è anche candidato agli Oscar – si renderà conto che l’approccio alla fotografia di Wim Wenders è antitetico a quello del noto fotografo brasiliano, che addirittura definisce le persone come “il sale della terra”. Wim Wenders preferisce invece i luoghi vuoti, senza persone, lasciando che il fruitore delle sue opere, ne entri quasi a far parte con il suo sguardo.

Una delle opere di Wim Wenders esposte a Villa Panza a Varese: Street Front in Butte, Montana

La mostra “Wim Wenders. AMERICA” – curata da Anna Bernardini, Direttore di Villa e Collezione Panza – è allestita in modo che le fotografie dialoghino con gli spazi, lungo un percorso scandito da un ritmo, a volte incalzante e a volte con ampie pause, che termina nella Scuderia della Villa con l’opera in cinque atti “Ground Zero”. Qui lo spettatore sembra quasi essere all’interno di una cappella, dove ci si raccoglie come in preghiera, in silenzio, a riflettere sulla grande sofferenza capace di causare l’essere umano sulla collettività.

Ground Zero: una delle opere dedicate agli Stati Uniti del grande regista e fotografo Wim Wenders

Wim Wenders. AMERICA

  • Dal 16 gennaio al 29 marzo 2015
  • Villa e Collezione Panza – Piazza Litta 1, Varese
  • Orari: tutti i giorni tranne i lunedì non festivi dalle 10 alle 18
  • Ingresso:  Adulti 12,50 euro (martedì e mercoledì ridotto 10 euro); Iscritti FAI e bambini (4-14 anni) 6 euro; Studenti (fino a 26 anni) 8 euro giorni feriali e 10 euro sabato; domenica e festivi; Famiglia (2 adulti più 2 bambini) 30 euro.

Per ulteriori informazioni: wimwendersvillapanza.it

A proposito dell'autore

Valentina Macciotta

Sono orgogliosamente sarda e milanese di adozione. Lavoro come SEO Copywriter e Community Manager Freelance, coltivando le mie più grandi passioni: i viaggi, la scrittura e la fotografia. Ho un diploma da sommelier e un blog personale in cui parlo dell'Italia da vedere e da gustare: www.enogastronovie.it. Amo l'Italia, ma ho la valigia sempre pronta per viaggiare e scoprire nuovi luoghi di cui innamorarmi! Collaboro da tempo come blogger e PR per Non Solo Turisti.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata