Roma è vita, cinema, arte, buon cibo, pace, calore… ma soprattutto Storia! Proprio così, grazie al fascino della capitale in un attimo torni indietro di duemila, tremila anni.

Ecco dunque il mio intento di oggi: parlarvi proprio di quella Roma lì, quella del Colosseo, dei Fori Imperiali, della Domus Aurea e di tutto quello che altrimenti siamo abituati a vedere solo sui libri di storia. Vi offirò solo qualche semplice consiglio nel caso decideste, tra una visita e l’altra, di tornare per un po’ indietro nel tempo e provare, come ho fatto io, a camminare nel passato.

Visitate i Fori Imperiali

Organizzatevi bene, andate al mattino presto o al tramonto se siete in estate, altrimenti il caldo e l’afa delle ore centrali della giornata vi impediranno di tornare indietro nel tempo. Prendete una guida o, ancora meglio, uno di quei libri, di cui Roma è piena, nei quali sono riprodotti i fori su fogli trasparenti da sovrappore all’immagine reale del posto in cui vi trovate. A questo punto girate, andate ovunque, tornate sui vostri passi, ripercorrete strade che avete già fatto, cambiate giro, fermatevi davanti alle Vestali o alla grandezza della Basilica di Massenzio, salite sul Palatino, fermatevi, respirate, tornate indietro con la mente, immaginatevi vestiti con sandali e lunghe tuniche. Vivete quel momento tornando indietro di 2000 anni.

Fori Imperiali_Roma_icomei

Riscoprite il Colosseo
Prenotate il biglietto per evitare le code, vi consentirà di entrare subito e vi darà così la possibilità di ammirare il Colosseo senza troppa folla. Se non l’avete già fatto per conto vostro leggetevi la storia e alcune curiosità sull’Anfiteatro Flavio all’ultimo piano, dove una breve ma ben fatta mostra vi illustrerà alcuni degli usi e un po’ di storia su quello che ormai è diventato il simbolo d’Italia. Solo con la mente aperta e l’immaginazione che corre il Colosseo sarà per voi non solo il monumento che da sempre vedete su libri e cartoline, ma rappresenterà molto di più. Sarà come guardare in faccia le vostre origini!
Colosseo_Roma_Javier Vieras
Camminate per Roma facendo attenzione a tutto
Spesso la gente non se ne accorge, ma Roma è piena di testimonianze del nostro passato: capitelli, colonne, piedi di statue, pietre secolari vi circonderanno sempre, quando passeggerete in cerca di un po’ di shopping o di un buon ristorante, quando stanchi vorrete tornare al vostro albergo, quando veloci correrete vestro la metro più vicino. Ovunque. Con un po’ di attenzione li vedrete ovunque, resti di un passato a cui, a Roma, nessuno fa più caso, ma che in qualsiasi altra città sarebbero già chiusi dietro la teca di vetro di un museo. Aprite gli occhi dunque!
Roma_The Reflex Man
Una passeggiata dopo cena
Percorrete tutta via dei Fori Imperiali, costeggiate il colosseo con il naso all’insù, scendete dal Cmapidoglio fino all’arco di Settimio Severo e poi appoggiatevi alla balaustra e respirate. Siete mai stati in un posto simile? Ci siete mai stati con il buio e la pace della sera? Non temete, gente ce n’è sempre, non sono posti isolati e la maggior parte dei turisti ama passeggiare proprio lì, quindi non c’è da aver paura del buio o dei posti che ancora non conoscete… c’è solo da respirare, guardare e innamorarsi. Uno spettacolo. Un museo a cielo aperto, gratuito e aperto anche la notte. Cosa desiderare di più?
Fori Imperiali sera_Roma_Mauro

Buon viaggio… nel passato!

Foto di copertina: Roma!, di Giuseppe Moscato.

A proposito dell'autore

Cecilia_ParoleDiViaggi

Maestra della scuola primaria, credo fermamente che viaggiare e vivere posti nuovi sia il modo migliore per conoscere il mondo che ci circonda, ma soprattutto se stessi. Questo è ciò che insegno tutti i giorni ai miei alunni. L'obiettivo? Per ora cominciamo con il pianeta Terra...

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: