Bali è una meta molto popolare sia tra gli australiani che tra i backpackers (chi gira con lo zaino in spalla) che sono in giro per l’Australia: sono migliaia, infatti, i ragazzi che ogni anno organizzano una bella vacanza a Bali con i soldi che guadagnano in Australia. Grazie alle opportunità lavorative che quest’ultima offre, non è difficile mettere da parte i soldi necessari per godersi una vacanza su un’unincantevole isola indonesiana.

Ecco un elenco di dieci esperienze se si hanno poco più di due settimane da spendere in quest’isola paradisiaca.

1. Noleggiare una moto

Se non noleggerete una moto, sicuramente visiterete la metà dei posti. Io consiglio vivamente di noleggiare una moto cilindrata 150 (è la più potente che si può noleggiare), anche se più scomoda e costosa di un motorino (non sarà comunque necessario mostrare la patente). A Kuta e Ubud, le città più conosciute, non farete fatica a trovare dei noleggi: attenzione però che il prezzo di una moto non dovrebbe superare i 15 dollari australiani al giorno (circa 150.000 rupie indonesiane). Per quanto riguarda la benzina converrà comprarla dai venditori ambulanti che noterete ai lati delle strade: vendono benzina dentro bottiglie di Absolut Vodka! Il prezzo di una singola bottiglia è circa 0,70 dollari (7000 rupie).

Bali, Indonesia

2. Visitare i templi sacri

Bali è piena di templi sacri da visitare. A essere sincera i più turistici e visitati mi hanno deluso molto: il Pura Tanah Lot e il Pura Ulun Danu Bratan per esempio sono “quasi” da evitare. Il primo perché è pieno di gente che rovina l’atmosfera con le loro macchine fotografiche. Il secondo perché dalle immagini che si vedono su internet sembra molto più possente e spettacolare, mentre dal vivo è veramente molto piccolo. In più è quasi tutto ristrutturato, quindi di tradizionale c’è rimasto ben poco. Io consiglio di trovare quei templi sperduti in giro per Bali, dove il turismo è quasi inesistente. Il Pura Besakih invece, pur essendo anch’esso molto turistico, ha un’affascinante maestosità.

Bali, Indonesia

3. Assagiare il caffè piu costoso al mondo: il Kopi Luwak

Il Kopi Luwak prende il nome dall’animale che lo “fermenta”: il Luwak. Se siete nei dintorni di Ubud, infatti, basterà chiedere a qualche locale di portarvi ad assaggiare questo caffè. Quando ho detto “che lo fermenta” intendevo che quest’animale, che a me ricorda un grosso furetto, si nutre dei chicchi di caffè per poi digerirli e defecarli. Una volta defecati, i chicchi sono trattati uno per volta a mano dai locali. Qui vi saranno poi offerti altri tipi di caffè e tè di loro produzione, ma il Kopi Luwak è l’unico che bisognerà pagare a caro prezzo: 50.000 rupie per un caffè.

Ubud, Bali, Indonesia

4. Farsi derubare nella Foresta della Scimmie

Non sarà difficile vedere scimmie in giro per l’isola, ma mai saranno amichevoli e ladre quanto qui, nella Monkey Forest: luogo sacro dove le scimmie si divertono a rubare le banane dalle tasche. Se siete a Ubud vi consiglio di andare a socializzare con queste simpatiche creature. Attenzione agli oggetti di valore!

Foresta delle Scimmie - Bali, Indonesia

5. Visitare le terrazze di riso

I balinesi coltivano il riso sulle loro terrazze da più di mille anni. Queste terrazze sono chiamate “le scalinate che portano agli dei” perché la coltivazione di riso è essenziale sia per il loro tenore di vita, che per i vari riti religiosi. Le più importanti e più grosse sono quelle di Jatiluwh situate a circa un’ora da Dempasar. Per andare a vedere quest’ultime bisognerà pagare 3 dollari  per contribuire al loro mantenimento.

Jatiluwh - Bali, Indonesia

6. La vita da spiaggia

Bali è molto conosciuta anche per il surf. Migliaia sono le persone che ogni anno vengono qua per cavalcare queste onde da sogno. Se siete degli appassionati non potete perdervi le onde balinesi. Se invece volete semplicemente rilassarvi in spiaggia, Bali offre moltissime spiagge incantevoli.

Bali, Indonesia

7. Giochi acquatici

Tante sono le attrazioni che Bali offre, ma i giochi acquatici sono tra i più noti. Personalmente consiglio il fly jet e il water board. Il primo lo troverete a Nusa Lembongan, un’isola raggiungibile in una trentina di minuti, dove il prezzo sarà di 60 dollari circa per quindici minuti (ma se siete dei bravi negoziatori lo potrete abbassare a 30). Il secondo lo potrete trovare quasi in tutta la parte meridionale e il prezzo è attorno ai 15 dollari per quindici minuti.

8. Rilassarsi sulle Isole Gili

Tra Bali e Lombok si trovano tre isolette: Gili Trawangan, Gili Meno e Gili Air, tutte raggiungibili in traghetto per circa 40 dollari in meno di due ore. Trawangan è la più turistica ed è dove c’è più vita notturna, se invece si vuole avere più tempo per sé stessi e più relax, consiglio di stare nelle altre due isolette.

Isole Gili - Bali, Indonesia

9. Scubadiving e snorkeling

Tra Bali e le isolette citate sopra ci sono molti posti in cui fare bellissime immersioni. Sempre a Kuta e Ubud si potranno trovare dei Baracchini che fungono da agenzie di viaggio nelle quali sarà possibile prenotare immersioni in giro per l’isola. Se già possedete un brevetto open water, i prezzi variano dai 100 ai 120 dollari per due immersioni, mentre lo snorkeling si può fare gratis o pagare fino a 40 dollari per andare nei posti migliori.

Bali, Indonesia

10. Rilassarsi in un centro SPA

Avete passato una giornata su e giù per Bali e ora volete solo rilassarvi un po’? Che c’è di meglio dunque di un bel massaggio tutto corpo a soli 7 dollari per un’ora e mezzo? Provare un centro benessere non può di certo sfuggire alla vostra permanenza a Bali e di certo non poteva mancare alla mia lista di cose da fare e vedere su quest’isola indonesiana.

A proposito dell'autore

Michael Petrolini

Classe 1992 con lo spirito e la passione di un viaggiatore avventuroso e con tanta voglia di conoscere, esplorare e socializzare con chiunque incontri per la mia strada. Lavoro in giro per il mondo e spendo tutti i soldi che guadagno nei miei viaggi. Il viaggio è la mia ricchezza, il viaggio è la mia droga, il viaggio è la mia vita.

Post correlati

3 Risposte

  1. Ciro Volpe

    Salve sono Ciro Volpe ho letto ciò che riguarda Bali e poiché ad agosto vorrei andarci con due amici ma da soli niente viaggio org volevo chiedere se può darmi dei consigli come pianificare questo viaggio e se è consigliabile affidarmi x escursioni volendo fare visite e mare.grazie

    Rispondi
  2. Daniela

    Grazie Michael, io sono dannatamente innamorata di Bali e leggere la passione nelle parole di un’altra persona è davvero bello!

    Rispondi
  3. Monica I viaggi di Monique

    Tornata da Bali da poco più di un mese, tornerei al volo.
    Mi ha conquistata, tra i colori delle risaie, i templi, il cibo, i balinesi, sorridenti e sinceri (tranne i taxisti, quelli sono davvero assurdi).
    La misticità di Bali sicuramente non esiste più, ma a volte, se si ha fortuna di assistere ad una cerimonia di preghiera, al tramonto, in silenzio, allora forse la “vera” Bali riesce a compiere la sua magia.

    Monica – I Viaggi di Monique

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: