Pochi chilometri di distanza dalle bellezze naturalistiche e dalle bontà culinarie dei Lidi di Comacchio e siamo nel cuore della Riviera Romagnola.

Bellaria-Igea Marina, prima di questo viaggio, al nominare questa zona mi tornavano alla mente delle immagini anni’60; le pensioni, i primi bikini, le lambrette, file di ombrelloni e sdraio in spiaggia. Un’idea molto stereotipata, ed è per questo motivo che siamo molto felici di aver conosciuto e  scoperto una Romagna sorprendente che ha cambiato per sempre la mia immagine con immensi campi di grano, parchi e distese di verde, grandi orti coltivati con passione, impegno e dedizione, piadine buonissime, vino, prodotti tipici artigianali di grande qualità e ciliegie succosissime.

Sono Stefano, Federico e Tonia dell’Hotel San Salvador ad averci mostrato i tesori del territorio durante i nostri tre giorni di permanenza.

Hotel San Salvador Bellaria Igea Marina

La zona degli orti

Dal lungomare, è sufficiente percorrere poche vie in direzione opposta al mare per ritrovarsi nella zona degli orti; una serie di strade dove ogni casa ha un appezzamento di terreno con una serra artigianale ma ben fatta, dove si coltivano prodotti del territorio: pomodori, basilico, peperoni, erbe aromatiche, fagiolini, cipolle e molto altro. Non si tratta delle coltivazioni intensive delle multinazionali che si possono vedere ad esempio in Andalusia, ma bensì di coltivazioni naturali, in armonia con l’ambiente e che rispettano i cicli della terra e delle stagioni.

Uomini e donne dediti ad un’attività antica e rurale in grado di produrre, tutti insieme, una quantità di prodotti di alta qualità, biologici senza bisogno di certificazioni e in grado di soddisfare il bisogno di abitanti, hotel e ristoranti della zona.

Il mercato Ittico

Non è solo la terra a dare ottimi frutti, da poco meno di un anno Bellaria Igea Marina vanta un mercato ittico completamente rinnovato che rappresenta uno dei maggiori produttori di cozze dell’Adriatico con i suoi 4 milioni di mq di allevamenti. Massimo, il direttore, ci spiega che la produzione è accurata e di alta qualità e l’etichetta apposta sui sacchetti delle cozze riporta minuziosamente tracciabilità e informazioni del prodotto.

Il mercato ittico, come gli orti, è un punto di riferimento per il pubblico e per la ristorazione della zona, durante la nostra visita infatti abbiamo potuto ammirare soltanto i banconi svuotati in poche ore durante la mattinata, per fortuna Massimo ci ha conservato in cella frigorifera qualche sacco di cozze da fotografare!

La Valmarecchia e i suoi mulini

Allontanandosi dal mare e addentrandosi nell’entroterra per una ventina di Km, si raggiuge  la Valmarecchia, un’area che si estende fino alla Toscana e alle Marche, tracciata dal fiume Marecchia e percorsa dalla Via Marecchiese.

Un tempo lungo questo fiume sorgevano ben 165 mulini che macinavano a pietra il grano coltivato nei campi. Oggi è possibile conoscere e innamorarsi della storia dei mulini, della figura contraddittoria del mugnaio e della magia dei folletti che di notte, quando il mulino era a riposo, facevano partire le macine, visitando il Museo Mulino Sapignoli, a Poggio Torriana, un antico mulino completamente ristrutturato e mantenuto culturalmente e turisticamente vivo grazie alla passione dei volontari dell’Associazione “Gli Amici del Mulino Sapignoli”.

La nostra visita al Mulino Sapignoli si è arricchita di una degustazione di ottimi prodotti tipici artigianali come il San Giovese Superiore di Palazzo Astolfi, il formaggio di Fossa del sig. Bruno, il Miele di Montebello di Torriana, marmellate, composte, oli aromatici e un delizioso succo di ciliegia dell’Azienda Agricola La Collina degli Ulivi.

Molino sapignoli degustazione

Oltre ad averci accompagnato per un tour nelle bellezze e peculiarità romagnole, lo staff dell’Hotel San Salvador ci ha letteralmente coccolati e viziati con una cucina di altissima qualità a partire dalle materie prime tutte a km zero e selezionate con cura e attenzione.

L’accoglienza che abbiamo ricevuto ci ha fatto sentire di casa; visitare i galletti e le more romagnole a casa del ristoratore Roberto Giorgietti, raccogliere le erbe selvatiche nell’orto di Salvatore, preparare piadine, cassoni e biscotti gialletti con Federico, vedere Mirella cucinare con grande sapienza i ravioli, sono state esperienze molto coinvolgenti che ci hanno riempito il cuore!

L’hotel San Salvador è un hotel storico, costantemente rinnovato e migliorato di anno in anno per fornire ai propri ospiti un’esperienza appagante e di qualità. Dal design elegante e fresco e con un occhio attento all’ambiente. L’edificio infatti è stato verniciato con pitture fotocatalitiche in grado di abbattere il Co2 circostante come se fossero stati piantati 100 alberi!

Il San Salvador Hotel si trova a Bellaria Igea Marina in Via Lucilio n. 8.

Appuntamenti nella zona 

A Pietracuta, nell’entroterra, si svolge ogni anno da quasi 40 anni la Sagra della Ciliegia, un importante evento di fine maggio mantenuto vivo da un gruppo di volontari amanti della propria terra, delle tradizioni e delle ottime ciliegie che vengono prodotte ogni anno.

A proposito dell'autore

Life Live

In giro per il mondo alla scoperta del nostro magnifico Pianeta. Viaggi, esperienze, pensieri, emozioni e frammenti di Vita. Viaggiare facendovi viaggiare, dare valore a ciò che di bello che c’è nel mondo, vivere esperienze “reali”, autentiche al di là dei canali turistici di massa.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata