Avignone è una splendida città della Francia meridionale, situata nella regione della Provenza e adagiata sulla riva sinistra del Rodano. Il centro storico è nettamente separato dalla parte moderna della città, circondato da basse mura merlate,  comprendenti 39 torri e sette porte principali, tutte restaurate.

È universalmente conosciuta come la Città dei Papi, perché fu capitale della chiesa cattolica nel primo Medioevo, da quando il Papa Clemente V decise di spostare la sede del Papato ad Avignone. Era il 1305 quando fu incoronato Papa a Lione con l’appoggio di Filippo IV il Bello, sovrano francese.

Non si trasferì subito a Roma, che in quel periodo era preda di lotte intestine, che vedeva le famiglie nobili combattersi le une contro le altre. Fu nel 1307 che prese la decisione di spostare almeno temporaneamente la sede del Papato. La scelta cadde su Avignone perché i cardinali erano in maggioranza francesi e la Francia era la potenza più grande d’Europa.

Avignone - Provenza, Francia

In realtà Clemente V, piuttosto debole di carattere, subì da subito l’influenza del re di Francia che s’intrometteva negli affari della chiesa a tal punto da convincerlo a sopprimere l’Ordine dei Templari, il cui Gran Maestro venne condannato al rogo. Il periodo in cui i Papi e le loro corti ebbero sede ad Avignone fu chiamato “cattività avignonese” perché il Papato era sotto lo stretto controllo della monarchia francese.

La cattività avignonese si protrasse fino al 1378. In questo periodo si successero i pontefici: Clemente V, Giovanni XXII, Benedetto XXII, Clemente VI, Innocenzo VI, Urbano V, e Gregorio XI.

Avignone - Provenza, Francia

Di questo periodo storico possiamo ammirare il monumentale Palazzo dei Papi, immenso e maestoso gioiello di stile gotico,  uno dei  monumenti più visitati in Francia con i suoi oltre venti ambienti, tra cui spiccano gli appartamenti privati del Papa. In posizione dominante con imponenti volte in pietra fu costruito come palazzo-fortezza.

L’interno è austero e spoglio mancando del tutto gli arredi, razziati durante la Rivoluzione Francese, così come i magnifici affreschi che adornavano le pareti, andati perduti nel corso dei secoli. Difficile immaginare il lusso, le ricche decorazioni, i gioielli, i tesori, i banchetti, gli intrighi di corte di cui queste mura sono state testimoni.

Il periodo migliore per visitare la città è il mese di luglio, anche se il caldo può essere soffocante, ma vale la pena resistere perché la città si anima di turisti, e i suoi vicoli e le sue stradine sono carichi di atmosfera, energia e movimento.

Un’altra buona ragione per recarsi nel mese di luglio è il Festival di Avignone che si tiene a partire dalla seconda settimana di luglio per tre settimane. Nato nel 1947 è una manifestazione molto importante a livello internazionale, propone spettacoli teatrali, concerti sinfonici, spettacoli di danza, conferenze e mostre. Gli spettacoli più importanti hanno luogo nello scenario perfetto del Cortile d’Onore del Palazzo dei Papi, ma produzioni minori si svolgono ovunque, mentre nelle stradine si esibiscono artisti di strada che contribuiscono a creare colore e atmosfera con i loro spettacoli.

Avignone - Provenza, Francia

A proposito dell'autore

Ulli Zupin

Piacentina di nascita, triestina d’adozione, convivono in me vari interessi e passioni. Amo viaggiare, esplorare e scoprire ciò che è culturalmente diverso e realizzo video reportage di viaggio. Ho recentemente pubblicato l'ebook dal titolo “Il sapore della sfida: viaggio dentro l'America”, resoconto di un’esperienza di sei mesi negli Stati Uniti.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: