Più di mille chilometri. Non sono tanti lo sappiamo, ma sono i mille chilometri che ogni viaggiatore in Australia non può permettersi di lasciarsi sfuggire. E noi di Italian Dreamtime li abbiamo vissuti così…

E siccome qui in Oz è tutto facile, puoi anche permetterti di scegliere come vivere la tua avventura on the road: in autobus, in camper (o mini-van) oppure in autostop!

In ogni caso, la scelta sarà comunque vincente e all’insegna dell’avventura, delle spiagge e del divertimento.

Addirittura se si sceglie l’opzione mezzo a noleggio, si può scegliere tra il camper standard, quello coi colori più sgargianti e improbabili (verde fluo e viola per esempio) o addirittura la versione “moralmente scorretta” (wicked!), quella in assoluto che rende più l’idea di quello che sono questi mille chilometri del continente a noi più lontano.

E se avete qualche timore o paura nell’affrontare un viaggio simile… beh, non abbiatene perché incontrerete i migliori amici che si possano trovare.

Parlo degli amici veri. Quelli che non invadono né il tuo spazio né il tuo tempo.  Quelli che percorrendo distanze, si confrontano negli anni. Quelle amicizie che oltrepassano le estati, e  gli inverni con la certezza di rincontrarsi…

(Marcelo Penteado)

Italian Dreamtime – Da Sydney a Brisbane

Blue Mountains

Questa grande catena montuosa a pochi passi da Sydney (a circa 50 chilometri), che si estende per oltre un milione di ettari e migliaia di chilometri di sentieri, è una delle principali attrazioni naturali della zona, nonché la prima inevitabile tappa per chi intraprende un viaggio verso nord. Iscritte tra i Patrimoni dell’Umanità, tra profonde gole, scarpate e grandi distese di verde, le Blue Mountains vi conquisteranno attraverso i loro paesaggi “aplini” e l’attrazione più conosciuta, le Tre Sorelle (Three Sisters).

Byron Bay

Indiscutibilmente il posto perfetto per chi si voglia rituffare negli anni Sessanta e Settanta. Qui le persone vivono in pace e armonia attraverso colori e sensazioni quasi introvabili ai giorni nostri. Artisti di strada e surfisti si contendono la zona a forza di feste in spiaggia e barbecue, con furgoncini floreali e ipercolorati in ogni dove. Ovviamente è la capitale di tutti i viaggiatori zaino in spalla e ,la mattina, non è difficile trovare centinaia di giovani che attendono il bus, destinazione Gold Coast.

In questo luogo perfetto, misto tra pace e perdizione, non sono pochi i casi di “Mi fermo qui, non troverò mai nulla di meglio…”.

Nella Cittadina sembrano conoscersi tutti, le persone continuano a salutarsi con il sorriso stampato ed infradito 365 giorni l’anno, chiunque ambisce alla cittadinanaza australiana attraverso una cerimonia tipica di qui, le spiagge sono innumerevoli e si può passare dalla popolata Main Beach, fino alle spiaggette segrete e disabitate dove surfisti custodiscono gelosamente le loro emozioni ogni mattina, inconatrndosi all’alba, nella ricerca dell’onda perfetta.

A sugellare il tutto, qualche delfino trova modo di divertirsi al fianco delle tavole da surf.

Italian Dreamtime – Da Sydney a Brisbane

Gold Coast

Questa città – per noi europei meglio concepibile come “area” – è un mondo artificiale creato a misura di turismo. Un misto tra Hawaii e Miami per intenderci – in netto contrasto con la vicina Byron – con i suoi grattacieli vista mare, è la tappa perfetta prima di arrivare a Brisbane. Passandoci incontrerete zone che rispondono ai nomi più fantasiosi come Surfers Paradise, Miami, Paradise Point, Isle of Capri… ma tranquilli, nonostante lo spaesamento geografico, alla fine vi accorgerete di essere in Australia dalla serenità delle persone e dalla cospicua ciurma di surfisti presenti ovunque, anche in assenza di onde. D’altronde il surfer è sempre più uno stile di vita, dall’Australia all’Italia.

Brisbane

Capitale subtropicale del Queensland, è una città giovane, dove da poco sempre più italiani cercano fortuna e una vita serena. La metropoli (terza per popolazione di tutta l’Australai) è un mix di grattacieli e piscine naturali che si intersecano all’interno del “centro” (se ci è concesso definirlo così data la sua atipicità), con possibilità di giocare a beach-volley e bersi una rinfrescante birra col contorno affascinate di una città moderna e organizzata, e dallo skyline mozzafiato.

Per di più Brisbane è il campo base più indicato per organizzare la vacanza perfetta nel paradiso terrestre, quelle isole meravigliose dalla spiaggia bianca e dall’acqua di un colore non ancora scoperto dal resto dell’umanità, che rispondono al nome di Whitsunday Islands.

Se volete seguire le storie di Italian Dreamtime dallo sfondo italiano incontrate sul nostro cammino on the road da Sydney a Brisbane, eccole!

A proposito dell'autore

Denis Strickner

Molto Travel e poco Blogger.
 Condividere emozioni, sentimenti e sensazioni con le persone che amo. Questa è la mia missione. Raccontare storie e luoghi a cuore aperto è quello che so fare meglio ed è quello che continuerò a fare, per sempre.


Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: