Nel mese di luglio New York, la Grande Mela, celebra il 25° anniversario dell’Americans with Disabilities
Act (ADA) grazie al contributo di NYC & Company ente per la promozione turistica della Grande Mela.

Da sempre metropoli cosmopolita e ricca di svaghi e attrazioni attira visitatori da tutto il mondo, quest’anno si impegnerà a sensibilizzare ulteriormente tutte le istituzioni, turistiche, storiche e culturali, nei confronti della disabilità.

Per far sì che New York sia senza barriere.

New York senza barriere - NYC, USA

L’intento di fornire accessibilità e uguaglianza a tutti ha fornito un calendario ricco di eventi:

  • 12 luglio: Disability Pride NYC Parade, la prima parata dedicata alla disabilità
  • 13/14 luglio: Commemorazione della promulgazione dell’Americans with Disabilities Act che toccherà tutti e cinque i distretti di New York con l’ADA Legacy Tour;
  • 20 luglio: il Roosevelt Hotel ospiterà il NYC & Company Talks: ADA-Beyond compliance to Service, uno speciale incontro che ha lo scopo di sensibilizzare le aziende operanti nel settore della ricettività a rendere NYC ancora più accessibile e senza barriere architettoniche;
  • durante tutto luglio il Whitney Museum of American Art a Meatpacking District, organizza attività per non vedenti o ipovedenti e programmi di supporto per le famiglie con bambini affetti da autismo.

Whitney Museum of American Art - New York City, USA

Oltre a questi appuntamenti stabiliti, l’impegno della Grande Mela per rendersi una città fruibile per tutti si è concretizzato grazie a interventi in strutture pubbliche e private come presso il One World Observatory  che da alcuni mesi è stato dotato di ascensori per permettere di accedere a ogni piano e per visitare agevolmente tutte le mostre che la struttura contiene, oppure presso il nuovo Peopling of American Center si potranno prendere in prestito sedie a rotelle e dispositivi per agevolare l’ascolto della storia contenuta nelle sale dell’Island National Museum of Immigration.

New-York-senza-barriere-Island-National-Museum-Immigration-Flickr-autore-bshieldsnc

Per gli appassionati di sport e teatro, anche il Barclays Center di Brooklyn, lo stadio degli Staten Island Yankees e gli spettacoli di Broadway  sono stati resi accessibili a tutte le persone affette da disabilità che possono avvalersi degli strumenti necessari per poter seguire gli eventi che vi saranno allestiti.

Infine anche nei punti di riferimento simbolo di New York come l’Intrepid Sea, l’Air & Space Museum, il Metropolitan Museum of Art, il Museum of Modern Art, Empire State Building e in molte altre strutture di grande interesse pubblico, sono state apportate modifiche e aggiunte di dispositivi appositi per gli utenti con mobilità ridotta, disturbi alla vista, deficit dell’udito, difficoltà nell’apprendimento e autismo.

New-York-senza-barriere-Intrepid-Sea-Air-and-Space-Flickr-autore-Akinori-Li

Durante tutto il mese i visitatori saranno accolti e sostenuti dai volontari del Big Apple Greeter dislocati nei punti nevralgici di New York si occuperanno di fornire tutte le informazioni necessarie anche sugli spostamenti tramite i mezzi pubblici.

Per saperne di più visitare: nycgo.com

Per informazioni sul Mayor’s Office for People with Disabilities: nyc.gov/mopd

 

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, in viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 100 nazioni visitate in 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata