Torniamo in Alto Adige per soggiornare in un luogo davvero particolare e suggestivo, il maso.

Che cos’è un maso? È il connubio tra agricoltura e locali annessi per le attività contadine che, prima dell’avvento dei moderni agriturismi, garantiva il sostentamento di una famiglia e passava in eredità solo ad un componente della stessa. Se il nucleo familiare era particolarmente numeroso la tradizione non cambiava, il maso veniva gestito solo ed esclusivamente dal successore scelto dal capofamiglia, mentre gli altri componenti ricevevano una somma in denaro o la garanzia di un lavoro all’interno della proprietà. L’origine del nome, maso, è latina e significa appunto dimora.

Soggiornare in uno di questi edifici è possibile e potrebbe rivelarsi un’esperienza unica perché si entra in contatto con l’essenza profondamente contadina dell’Alto Adige, quella legata ai cicli della natura. Si possono gustare piatti tipici, fatti in casa, della tradizione tirolese e vivere per un periodo in un contesto fuori dal tempo, rilassante e fatto di emozioni intense, legate al profumo della terra e ai suoni delle attività agricole del passato.

Un’esperienza nuova e diversa, lontana dalle strade e dalle attività caotiche e frenetiche della città, adatta per qualsiasi tipo di turista.

In Alto Adige ci sono più di 1600 masi convertiti a strutture ricettive e adattati per famiglie o piccoli gruppi di amici che verranno accolti dagli agricoltori del luogo, in un’atmosfera calda, intima e semplice.

Inoltre chi decide di soggiornare in un maso sostiene anche le famiglie che ne sono proprietarie poiché l’attività agricola da sola non basta a mantenere queste strutture simbolo della comunità altoatesina. Per questo motivo i 1600 masi che si sono resi disponibili ad ospitare turisti in cerca della vera vita montana dell’Alto Adige hanno il marchio certificato Gallo Rosso, un’associazione turistica che da più di 15 anni si impegna per valorizzare il territorio e conservarne il patrimonio culturale che lo caratterizza.

L’obiettivo di Gallo Rosso è quello di avvicinare il turismo all’agricoltura e finora ha riscontrato un grandissimo successo. Soggiornare in un maso  non è solo una parentesi rilassante nella quale immergersi, è anche un’avventura fatta di cose semplici, esplorazioni dei dintorni e giri in bicicletta. Un’esperienza fatta di sapori e profumi e di voglia di stare insieme, avvolti da un ambiente sano e puro. Tutti tratti distintivi dell’offerta Gallo Rosso e dei masi, noti per la loro l’ospitalità, per la genuinità dei prodotti gastronomici, per la loro storia umana e culturale, per l’atmosfera piacevole e quieta e per la cura dell’arredamento e degli spazi messi a disposizione.

 

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, in viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 100 nazioni visitate in 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata