Londra è una città talmente poliedrica da offrire incalcolabili occasioni di visite ed esplorazioni. Ognuno se la deve girare come vuole. Per informazioni sui classici punti panoramici con i monumenti e gli scorci più suggestivi esistono le guide, ma a farci scoprire i tantissimi altri aspetti entusiasmanti della capitale del Regno Unito ci pensano le nostre passioni.

Dunque a voi la scelta dei tour e soprattutto la scelta del Vostro momento londinese. Il mio, di recente, è stato “Tanto rumore per nulla” al Shakespeare Globe Theatre, che consiglio vivamente a tutti gli amanti del genere. Per guidare la vostra scelta, invece, ecco alcuni consigli squisitamente pratici che spero saranno utili per far sì che durante il soggiorno tutto fili liscio e senza spiacevoli intoppi.

Londra, UK

Trasporti

Evitate il treno come mezzo di trasporto. Evitatelo come la peste! È in assoluto la maniera più costosa per girare Londra e anche per raggiungere il centro dall’aeroporto. Se proprio non potete fare a meno di prenderlo, almeno controllate le tariffe proposte dai vari operatori ferroviari e date un occhio alle tratte meno costose.

Soldi

Se non avete fatto in tempo a cambiare gli euro in banca sappiate che da 500 sterline in su in aeroporto gli sportelli di cambio cambiano la valuta senza alcuna spesa di operazione. Se siete più compagni di viaggio, il gioco è fatto.

Ingressi

Nonostante l’ampia offerta di gallerie gratuite, l’ingresso a molti monumenti e musei a Londra costa, e anche molto. Vi conviene organizzare già da casa un programma delle attrazioni che volete visitare e di conseguenza un prospetto delle spese che andrete a sostenere.

Spostamenti

Se contate di fermarvi nella City almeno tre notti, vi consiglio di acquistare, appena arrivati in aeroporto o in stazione, la Oyster Card. Si tratta di una scheda elettronica con un costo di deposito di 5 sterline, che vi verrà rimborsato nel momento in cui la restituirete all’ufficio in cui l’avete acquistata. Caricando la card con 10-15 sterline potrete girare la città facilmente e comodamente su autobus e metro, il tutto con tariffe agevolate rispetto al normale costo del biglietto.

Londra, UK

Acquisti

Evitate di buttarvi nella ressa dei negozi di souvenir dove trovate anche lo spazzolone del water con la bandiera inglese. E, se potete, evitate anche Harrods. O meglio, visitatelo pure, ma lasciate perdere le compere a meno che non vogliate pagare souvenir o capi di marca a prezzi molto più alti solo perché venduti nel famosissimo grande magazzino. Posti davvero carini e originali dove fare acquisti sono invece i mercatini vintage e i charity shop. Con pochi soldi potrete acquistare capi, accessori e oggetti made in England.

Cibo

La buona notizia è che, indipendentemente dal fatto che vogliate assaporare la cucina locale (nonostante la ristretta tradizione gastronomica inglese) o la varietà etnica, si può spendere poco. Il trucchetto è questo: quando si è in centro è meglio andare alla ricerca di catene locali che offrono buon cibo a prezzi modici. Un esempio è itsu che offre piatti freschissimi, salutari e per tutti i palati da consumare all’interno del locale o da portare via. Un’altra buona soluzione è Wetherspoon’s, dove poter mangiare ottimi hamburger e abbondanti fish and chips.Se invece vi allontanate dal centro troverete meravigliosi, spartanissimi posti dove poter assaggiare per pochissime sterline la famosa English pie con mashed potatoes.

Fish and chips - Londra, UK

Dormire

Se avete spirito di adattamento e propensione per la condivisione e le nuove conoscenze, non perdete l’occasione di prenotare una stanza in B&B o in case private piuttosto che in albergo (Airbnb è uno strumento molto valido per la ricerca di stanze). L’ospitalità che riceverete sarà speciale. Il vostro soggiorno a Londra diventerà l’opportunità per farsi nuovi amici, condividere un’esperienza di vita con nuove persone e imparare usi e costumi che, stando in albergo, difficilmente potrete conoscere.

Vedere

Se siete amanti dell’arte non vi lasciate scappare una possibilità per ammirare opere di valore e riconoscimento internazionale. Avete capito bene, senza cacciare un euro, anzi una sterlina. A Trafalgar Square ha sede la National Gallery che nella propria collezione ospita opere di mostri sacri come Bellini, Botticelli, Rembrandt, Leonardo, Tiziano, Raffaello.

Guida agli aeroporti di Londra

Foto di copertina: Piccadilly Circus, Londra, di Luc Mercelis

A proposito dell'autore

Emanuela Maisano

Nei miei tratti somatici finlandesi scorre speziato sangue calabrese. Amo scrivere da sempre, ma è nella radio che ho scoperto la mia più grande passione. Dai diciott’anni ho cominciato a viaggiare per amore, ora continuo a viaggiare con amore.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: