Missione Acatenango, questo è il titolo di questo episodio di Interactive Travel Adventure. Ho deciso di chiamarlo così perché per me questa affascinante avventura è stata una vera e propria missione.

Acatenango è un vulcano di Antigua, in Guatemala. Io non sono uno scalatore, ma quando si arriva ad Antigua è difficile trattenere la tentazione di scalare uno dei bellssimi vulcani che circondano la città, e il più affascinante è il vulcano Acatenango. Per me è stato ancora più difficile desistere perché alcuni miei amici avevano già fatto la scalata e mi avevano raccontato le loro incredibili storie.

Guardare il sorgere del sole a 3976 metri dal livello del mare è sicuramente una di quelle esperienze uniche nella vita. Inoltre il mio amico Alex mi ha mostrato dei video che ha fatto durante la scalata qualche mese fa. Durante una delle nostre passeggiate giornaliere ad Antigua, è riuscito a convincermi a scalare il vulcano.

Non si è mai pronti per una scalata, specialmente se la scalata è difficile. L’Acatenango è stato per me molto impegnativo, un giorno intero trascorso a salire, poche ore per potersi riposare e dormire ad un’altitudine dove c’è il 40 per cento in meno di ossigeno e successivamente la parte più difficile della scalata per arrivare alla vetta prima dell’alba. L’escursione è però una delle più affascinanti che si possano immaginare, perchè il vulcano si trova vicino ad una altro vulcano attivo e durante la notte è possibile vedere le esplosioni di lava.

Il giorno prima della scalata, la nostra guida, Jake Zoller, ci svela le difficoltà che affronteremo il giorno seguente. A questo punto incomincio a comprendere quanto sarà difficile dal punto di vista fisico, mentale e psicologico affrontare la scalata.

Dormo solo poche ore, il desiderio di scalare il vulcano mi tiene sveglio, ed è già mattina. Prepariamo il nostro equipaggio e facciamo una ricca colazione per preparare i nostri corpi alle condizioni estreme che dovremo superare per raggiungere la vetta.

E partiamo… Alla ricerca di una nuova alba sul cielo di Antigua.

Per prendere parte al progetto e decidere del destino del protagonista registratevi sul sito di Superjab e seguite la sua avventura su Facebook.

Foto di copertina: alba sull’Acatenango, di Pedro Santiago

A proposito dell'autore

Angelo "Superjab" Lo Presti

Mi chiamo Angelo Lo Presti e sono nato in un piccolo villaggio Siciliano. Sognava di lavorare a Hollywood. Trent'anni dopo, ha visitato gran parte di Europa, Australia, Sud-Est asiatico, Cina, Russia, Stati Uniti e Canada. Attualmente sono a spasso per il Centro e il Sud America in un viaggio... controllato da voi! Hollywood può aspettare.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: