Pantelleria è un’isola magica, affascinante, con immense opportunità di svago e luoghi incredibili da visitare e dove soggiornare. In quest’ultimo caso la varietà è decisamente ampia perché le strutture ricettive sono diverse.

Si può approdare sull’isola non solo via mare, usando i traghetti che partono da Trapani, ma la si può raggiungere direttamente per via aerea dato che l’aereoporto militare a nord-ovest della località è stato adattato anche per il traffico nazionale e internazionale. Una volta sbarcati, le cose da fare a Pantelleria sono tante. Trattandosi di un’isola, gli angoli naturalistici di natura marittima che si possono scoprire sono uno più bello dell’altro. Basti pensare ai panorami offerti dal Lago di Venere, il Laghetto delle Ondine o la sempre assolata Balata dei Turchi. Quest’ultima la si può raggiungere anche in bicicletta.

Pantelleria

Se il mare non dovesse essere abbastanza, allora sostare a Bagno Asciutto può essere una valida alternativa alle umide acque salmastre. Come si capisce subito dal nome, Bagno Asciutto non è altro che una grotta visitabile a piedi e inondata da un piacevole tepore. Dalla cima di Montagna Grande si può avere la vista complessiva dell’intera meta turistica e la si può raggiungere nei modi più disparati, in auto, in bicicletta e anche a piedi. Data la varietà di sentieri perfettamente segnalati, per gli amanti del trekking è l’ideale.

Pantelleria_Gino Roncaglia

Pantelleria non è solo attività e movimento a vari livelli, ma è anche un luogo dove soddisfare anche i palati più esigenti. È possibile degustare piatti semplici e saporiti come la caponata, ortaggi fritti conditi con sugo di pomodoro e salsa agrodolce (esistono 37 varianti della stessa ricetta) e pantesca, un’insalata fredda con patate lesse, pomodori, cipolla, olive nere, capperi e una spruzzatina di origano o di origine medio orientale come il couscous pantesco. In fondo, l’isola è vicinissima alla Tunisia.

Piatti che si possono degustare in hotel attrezzati, provvisti di tutti i comfort, con piscine e terrazze panoramiche dalla quale ammirare il panorama circostante.

Gli hotel e i suggestivi dammusi non sono le uniche opzioni da valutare per vivere la magia pantesca con la famiglia. Agli amanti del lusso e della raffinatezza va ricordato infatti che ci sono resort che non si vorrebbe più abbandonare una volta che ci si è messo piede o i residence, ottimi per sentirsi autosufficienti in tutto e per tutto e per invitare liberamente amici e parenti in casa, senza preoccuparsi di disturbare il vicinato o di contravvenire al regolamento che vige in albergo.

Pantelleria_Valentina Mignano

Pantelleria dimostra così di essere accogliente e, con un paesaggio come il suo, paradisiaca per ogni tipo di ospite. Vivere Pantelleria, un portale dedicato alla ricettività sull’isola, raccoglie le migliori strutture recettive presenti aggiungendo anche informazioni sul territorio, spaziando dalla natura alla storia, dall’archeologia alle attività possibili (diving, trekking e escursioni a cavallo sono solo alcune delle opportunità di svago in cui dilettarsi).

Con tutti questi dettagli e opportunità, una perla come Pantelleria è una meta turistica da raggiungere per potervi sostare tutto il tempo che si vuole.

Foto di copertina: Pantelleria, di Luca Volpi

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, in viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 100 nazioni visitate in 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata