Sono in viaggio da 12 anni e ho vissuto all’estero in tanti paesi diversi. E uno dei commenti che mi viene fatto sempre è “quanto sei fortunato!”. Odio sentirmelo dire.

Non fraintendermi, sono fortunato, molto fortunato, ma per motivi diversi. Sono fortunato di avere una buona salute, di essere nato in un paese senza guerra e povertà e in una famiglia che mi ha sempre amato e che ha sempre appoggiato le mie decisioni. Però quello che ho guadagnato in tutti questi anni è frutto della dedizione, pazienza e di tanti sacrifici. Quindi, quando sento le persone giudicare il mio stile di vita come una vincita alla lotteria, mi sento insultato e penso che non si dia il giusto valore al lavoro che ho dovuto fare per arrivare dove sono adesso.

In questo episodio di Interactive Travel Adventure spiego che la parola “fortuna” è solo una scusa che le persone “sfortunate” utilizzano per evitare di prendersi le giuste responsabilità nella loro vita. Discuto anche di un altro concetto importante, avere fiducia nei propri istinti e di mantenere un’attitudine positiva contro gli eventi negativi che possono succedere durante la nostra vita.

La fortuna è il momento in qui la preparazione incontra l’opportunità. Però prima ci si deve impegnare e lavorare, e quando quel momento tanto atteso arriva saremo pronti a coglierlo e a sfruttarlo al meglio. Un viaggio come il mio è pieno di eventi che potrebbero sembrare negativi e ci sono sempre problemi inaspettati. Sono sempre in posti diversi, che non conosco, utilizzo una lingua che posso comprendere appena e sono esposto a un mondo nuovo. Non ho il potere di poter controllare la realtà fuori di me, ma posso controllare le mie emozioni, il mio modo di pensare e come reagire alle varie situazioni che si presentato.

E questo è già abbastanza, ci vediamo al prossimo episodio.

Per prendere parte al progetto e decidere del destino del protagonista registratevi sul sito di Superjab e seguite la sua avventura su Facebook.

Foto di copertina: spiaggia di Montezuma, Costa Rica, di Robin Dawes

A proposito dell'autore

Angelo "Superjab" Lo Presti

Mi chiamo Angelo Lo Presti e sono nato in un piccolo villaggio Siciliano. Sognava di lavorare a Hollywood. Trent'anni dopo, ha visitato gran parte di Europa, Australia, Sud-Est asiatico, Cina, Russia, Stati Uniti e Canada. Attualmente sono a spasso per il Centro e il Sud America in un viaggio... controllato da voi! Hollywood può aspettare.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata