Parigi è una città sulla quale i commenti si sprecano: la città più bella del mondo, la città più romantica del mondo… Buona parte della gente con la quale si ha il piacere di parlare di viaggi ha visitato almeno una volta nella vita la capitale francese, e sono quasi tutti concordi ne dire che la “Ville Lumière” è davvero unica. Ma durante il Natale tutte le città diventano ancor più belle e attraggono un maggior numero di visitatori. Anche Parigi si illumina con una moltitudine di luci e ospita numerosi mercatini di Natale dislocati in molte zone della città, alcuni davvero interessanti, altri meno.

Buona parte delle compagnie aeree a basso costo in partenza dall’Italia atterrano all’aereoporto di Beauvais, una cittadina francese a circa 80 chilometri dal nord di Parigi. La scelta di questo aereoporto presuppone l’utilizzo di una navetta la cui tariffa è di 30 euro a persona per una corsa di andata e ritorno, un costo non trascurabile che va preventivato già al momento dell’acquisto del biglietto aereo. I collegamenti con la città sono frequenti e legati agli orari dei voli, in genere sempre molto puntuali. Il tragitto richiede circa un’ora per arrivare a Porte Maillot, una stazione della metropolitana da dove poter prendere la linea 1 o il treno veloce RER C per raggiungere la propria sistemazione. Il percorso complessivo necessiterà di non meno di due ore a seconda della posizione dell’hotel prescelto.

Natale a Parigi

I luoghi da visitare nella capitale francese sono tanti e sono sempre molto affollati, ancor di più con la presenza dei mercatini di Natale dislocati sopratutto nei luoghi più gettonati dai turisti, come l’area monumentale di Trocadero, situata a destra del fiume Senna, che con le sue bellissime fontane fa da cornice a uno dei monumenti più celebri al mondo: la Torre Eiffel. La sua visita può richiedere anche più di un’ora di fila per l’accesso, quindi, è consigliabile acquistare il biglietto direttamente sul sito dell’attrazione, prenotando l’orario d’ingresso.

Ovviamente è obbligatoria una bella passeggiata su Avenues des Champs-Elysees, il viale più famoso della città, che con le luminarie del Natale acquista un fascino ancora maggiore. Fare shopping su questa via non è a buon mercato, qui le grandi firme mettono in vetrina la loro mercanzia impreziosita da eleganti decori festivi. Per chi preferisse spendere meno e portare a casa un piccolo cimelio natalizio può approfittare degli stand del mercatino natalizio, adibito sul lungo viale, che apre i battenti già a metà novembre per terminare i primi di gennaio. Sempre in tema di mercatini di Natale merita una visita anche La Defence – il quartiere finanziario più grande d’Europa – che ne ospita uno piuttosto grande. Il distretto ospita grandi grattacieli e centri commerciali, e si trova nella periferia della città. In realtà a parte il mercatino non c’è molto da vedere in questa zona, perché buona parte dei parigini si recano qui per lavoro o per fare la spesa nei grandi centri commerciali su più piani.

Natale a Parigi

Ultima sosta del nostro giro a spasso tra i mercatini di natale di Parigi è Place de la Republique, che merita assolutamente una visita. Questa bellissima piazza è un omaggio alla repubblica francese e al suo centro ospita un monumento che rappresenta una Marianna – tipica figura allegorica della repubblica – vestita con una toga e con la tavole della legge nella mano sinistra. Questo angolo della città è davvero incantevole e anche il mercatino di Natale allestito sulla piazza è molto interessante. Per proseguire la passeggiata si possono percorrere le tante piccole vie che si dipanano dalla piazza. Qui si possono trovare antiche botteghe di abiti, con il tipico odore pungente della stoffe arrotolate e riposte nelle scaffalature, e non è difficile trovare capi di abbigliamento unici e a prezzi stracciati. Non meno importanti sono le tante panetterie della zona che sfornano uno dei simboli più importanti di Parigi, la baguette, da gustare vuota e fumante o con farcitura a piacere.

Foto di copertina: Dirk Haun

A proposito dell'autore

Ada Laera

Lavoro nel settore turistico, viaggiare è la grande passione della mia vita, uno strumento di crescita spirituale che permette di apprezzare le piccole cose della vita. Amo le mete meno battute e ho un debole per i paesi orientali e le città europee.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: