Dopo un periodo di grande tensione che ancora getta le sue ombre sul futuro del Paese, la Tunisia rivolge uno sguardo carico di entusiasmo e ottimismo al nuovo anno dopo un 2015 che si chiude con due eventi di rilievo internazionale: la consegna del Premio Nobel per la Pace al Quartetto per il Dialogo nazionale tunisino a Oslo, e l’atteso appuntamento a fine mese con il famoso Festival delle Oasi di Tozeur.

Tunisi, Tunisia

Il 10 dicembre 2015 entrerà nella storia del Paese come un giorno di festa e di celebrazione del processo di democratizzazione e dialogo pacifico che ha rappresentato una tappa decisiva della Tunisia contemporanea. A renderlo possibile è stato anche il Quartetto per il Dialogo nazionale tunisino, che in tale data ha ricevuto a Oslo il premo Nobel per la Pace 2015 per il suo ruolo e impegno in questa missione. All’evento hanno partecipato i rappresentanti di tutte le organizzazioni coinvolte (il sindacato generale dei lavoratori Ugtt, il sindacato patronale Utica, l’Ordine degli avvocati e la Lega Tunisina per i Diritti Umani), che con orgoglio ed emozione hanno ritirato l’importante riconoscimento alla presenza della Commissione del Premio Nobel.

Un segnale importante per la popolazione, che accoglie proprio in questi giorni un’altra notizia positiva: il 12 dicembre è stato sospeso, infatti, il coprifuoco sulla capitale proclamato il 25 novembre, sancendo quindi il ripristino delle condizioni di normalità che si stavano già delineando.

Tunisi, Tunisia

La Tunisia si appresta quindi ad accogliere i tantissimi visitatori provenienti da tutto il mondo che nelle prossime settimane si recheranno a Tozeur per assistere a un appuntamento imperdibile con l’arte e la cultura locale. Dal 24 al 27 dicembre si terrà, infatti, la 37° edizione del Festival Internazionale delle Oasi di Tozeur: quattro giorni all’insegna della danza, della musica e delle espressioni artistiche in uno dei luoghi più suggestivi del Paese, circondati dalle Oasi e dal fascino incontaminato della regione del Djerid.

Tozeur, Tunisia

Luogo ricco di poesia e di storia, la città si appresta ad accogliere i partecipanti del Festival che, dopo il grande successo della passata edizione, quest’anno si presenterà ancor più ricco di proposte e spettacoli. Fil rouge di quest’anno sarà l’incontro tra tradizione e innovazione, un connubio che darà vita ad espressioni autentiche dell’immensa ricchezza e varietà culturale della Tunisia. Patrocinato dal Ministero del Turismo Tunisino e dall’Ente Nazionale Tunisino per il Turismo, il Festival delle Oasi di Tozeur promette di incantare il pubblico con straordinarie performance dei più importanti artisti locali e iniziative volte alla scoperta della gastronomia del territorio.

Foto di copertina: Michael Foley

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, in viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 100 nazioni visitate in 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: