Alzi la mano chi si aspetta di trovare il verde a Milano. Eppure, la capitale economica d’Italia riserva molte sorprese: facciate di palazzi anonimi spesso nascondono chiostri e graziosi giardini pieni di fiori e alberi.

Ne abbiamo avuto conferma durante Cortili aperti 2016, appuntamento che qualche giorno fa ha acceso i riflettori sulle bellezze naturali di questa città. Una volta l’anno i volontari dell’Associazione dimore storiche italiane, aprono i portoni di palazzi privati, normalmente chiusi al pubblico, svelando angoli di grande fascino.

Tra l’altro, passando casualmente in zona Palestro è stato suggestivo scoprire che quella dei fenicotteri rosa e dei pavoni che passeggiano indisturbati nel cortile di Palazzo Invernizzi non è una leggenda, ma uno spettacolo della natura nel pieno centro della città meneghina.

Milano può anche vantare del verde singolare, cioè quello del Bosco Verticale, il complesso di due palazzi residenziali a torre progettato da Stefano Boeri e situato ai margini del quartiere Isola.
I grattacieli, inaugurati nel 2014, si caratterizzano per la presenza di più di duemila essenze arboree, tra arbusti e alberi ad alto fusto, distribuite sui prospetti. Un bel progetto di riforestazione metropolitana che, attraverso la densificazione verticale del verde, contribuisce a incrementare la biodiversità vegetale e animale del capoluogo lombardo.

Cortili aperti 2016 - Milano

E proprio in queste giornate piene di sorprese ci siamo messi alla prova con una piccola sfida: viaggiare facendoci tornare utili alcuni oggetti che nascono per settori differenti all’insegna di#freeyourdesign #ilpostopiustranoper, hashtag dell’originale progetto.

Cortili aperti 2016

Nello specifico, per Sambonet, azienda italiana di design fondata nel 1856, abbiamo pensato a un uso creativo di alcuni loro prodotti tipicamente dedicati alla cucina, contestualizzandoli al mondo dei viaggi. La pinza da cucina è stata utilizzata per tenere insieme una cartina della città e degli auricolari, entrambi utili durante i viaggi e nello stesso tempo soggetti a scomparse con facilità in borsa. Un contenitore pieghevole in silicone, invece, è stato usato come porta trucchi, pinzette, cremine varie… il necessario a ogni donna per viaggiare.

La creatività è l’intelligenza che si diverte, sosteneva Albert Einstein… sarà vero?

 

Cortili aperti 2016 - Milano

A proposito dell'autore

Anna Simone

Sociologa ambientale ed eco blogger, mi occupo per lavoro e per passione di tutto ciò che riguarda la corretta gestione del territorio: dal vivere sostenibile alla bellezza naturale, senza tralasciare il tentativo di contrastare l'inquinamento. Vivo a Milano, ma la prima parte della mia vita ha avuto come sfondo la campagna ciociara.

Post correlati

1 risposta

  1. stefaniap80

    Ottima iniziativa per rendere pubbliche le bellezze naturali che vengono spesso sottovalutate o ignorate quando si parla di una città come Milano. Inoltre, il fatto di poter ammirare fenicotteri e pavoni ha davvero quasi dell’incredibile.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata