Ogni città ha un fascino proprio. Ci sono città impregnate di storia, pietre segnate da secoli di passaggi, dolori e passioni; altre in cui la sacralità scandisce il tempo ed il passo dei turisti.

Poi ci sono città nuove, di acciaio, vetro e cemento: a Melbourne devi abituarti al nuovo, e alle svariate culture di cui è composta. Una città in cui è difficile perdersi. Tutte le linee direttrici conducono in CBD (Central Business District) centro nevralgico della città.

Landscape

Durante la mia permanenza, mi è capitato di incontrare moltissimi ragazzi, come me, che però si trattenevano solo pochi giorni, addirittura ore. Una domanda comune: cosa poter visitare in così poco tempo? Ecco l’idea di un decalogo per una ‘toccata e fuga’ a Melbourne:

  • Se non si dispone di molto tempo, inizierei cercando un alloggio in CBD, dove ci sono molti gli Ostelli, più economici degli alberghi, in cui alloggiare.
  • L’offerta in internet è altrettanto varia.
  • Consiglio camere in appartamenti privati, tra cui Airbnb.

Ora che abbiamo un alloggio in centro e pochissimo tempo a disposizione, cosa vedere?

FederationSquare

1) Melbourne Central

Sede della stazione centrale, luogo di shopping per tutti i gusti. Da qui passano quasi tutti i mezzi pubblici. Partiamo da qui, perché è un luogo facile e veloce da raggiungere. Alza gli occhi: una campana di vetro ricopre una torre di fine Ottocento.

MelbourneCentral

Una volta lì, possiamo fare un giro tra migliaia di negozi, bar e locali, oppure attraversare la strada e visitare la State library of Victoria, biblioteca principale di Melbourne – un piccolo museo ne introduce il fascino – in cui si possono consultare moltitudini di libri perfettamente catalogati e sempre aggiornati, in una sala lettura suggestiva e free wi-fi.

StatelibraryMelb

 

 2) Federation Square e Flinder street station

Una volta fuori, ci aspetta la Swanston Street, una delle vie più affollate in cui ci si può imbattere tra artisti di strada e locali di ogni tipo. In fondo alla via, merita una nota la Cattedrale S.Paul, costruzione gotica, in pieno contrasto con lo stile moderno che la circonda, difficile non notarla.

St.PaulCathedral
Dalla Cattedrale si scorge Federation Square dall’architettura del tutto moderna, una delle piazze principali che ospita quasi tutto l’anno manifestazioni ed eventi. Passate di lì. Attraversando la strada ci troviamo di fronte alla stazione più importante dell’emisfero australe: Flinder Station, il cui stile vittoriano contribuisce al suo fascino speciale.

Prima di lasciare la via, passiamo in Flinders lane, con i suoi piccoli locali caratteristici.

Flinderstation

3) Street Art

Una delle cose che più rimangono nel cuore quando si passa da Melbourne, sono le gigantografie di colori vivi che ricolmano la vista, in ogni angolo. Impresse nei muri, più di semplici “graffitti”, sono paramenti architettonici che completano il quadro artistico di una città moderna.

Ci sono alcune vie in cui la densità dei dipinti è altissima, come Hozier Lane o AC/DC Lane, ma anche senza passare di qui, possiamo scovare queste opere d’arte praticamente ovunque.

MelbourneStreetArt1

4)Parchi

Un’infinità ma,  dicevamo, abbiamo poco tempo: ci limiteremo a visitare quello, per me, più suggestivo: Royal Botanic Garden. Passando da Federation Square o St. Kilda road, si attraversano parchi più piccoli, costeggiando il fiume Yarra. Ed ancora, Olympic Park Stadium, sede dei Melbourne Storm, squadra di Rugby a 13, lungo il tragitto.

MelbourneParkLandscape

Sydney Meyer Music Bowls(foto): qui i concerti più importanti.

Shrine of Remembrance, monumento in onore ai caduti della Prima Guerra Mondiale.

Camminando camminando, arriva finalmente il Royal botanic Garden e i suoi 36 ettari di verde, laghi e tranquillità, un’altra dimensione. Il giardino ospita circa 50mila specie di piante diverse e tutto l’anno si organizzano guide ed eventi a tema.

MelbournePark2

5) Mercati e mercatini

I mercati di Melbourne sono affascinanti. Ok, molta merce in vendita è standard e troviamo un’infinità di prodotti Made in China, ma il bello di questi mercati è la varietà di culture e persone che si mixano insieme nello stesso luogo. Uno dei mercati più importanti è il Queen Victoria Market.

QueenVictoriaMArket (2)
Non è un mercato, è il mercato! Cibo Italiano, Indiano, Cinese, Greco, oggettistica, abiti: ogni giorno migliaia di persone si incontrano in una superficie di circa 2 ettari, un mix di prodotti da ogniddove.
Passeggiare qui significa respirare aria cosmopolita, prendetevi almeno un paio d’ore, ne varrà la pena.
E se foste amanti del Vintage? Niente paura! Melbourne ha pensato anche a voi: anche se questa volta ci si deve allontanare un po’ dalla CBD, arriviamo a Fitzroy, in Brunswick Road, piena zeppa di locali a tema, molti dei quali rigorosamente “vintage style”.

QueenMarket

6) Sky line e Southbank

Munitevi di 20$ e salite in cima all’ Eureka Tower, l’edificio più alto dell’emisfero meridionale: da qui potrete godervi la skyline della città. Vista magnifica. Una volta scesi – siamo in zona Southbank – possiamo godere di una passeggiata lungo lo Yarra River, fino al Crown Casinò.

SouthBank Melbourne

Tentiamo la fortuna!

A proposito dell'autore

Riccardo

Nato in Umbria. Ingegnere civile, mezzo scrittore, risolutore di problemi all'occorrenza. Appassionato di musica e delle sei corde. Viaggio spesso per il mondo, un po' per lavoro, un po' per amore e fantasia. Mi piace fotografare e descrivere la storia celata dietro ogni immagine!

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: