Poche cose nella vita riescono ad essere tanto belle quanto spettacolari come un viaggio on the road nel Regno Unito. Il paese è infatti un insieme di storia, cultura, città e campagna, il tutto condito da un’infinita quantità di attività e rotte da fare e seguire. Come riuscire perciò a rendere questo viaggio un’esperienza davvero unica e indimenticabile?

Dopo vari viaggi fatti on the road in Inghilterra mi sento pronto per darvi questi 8 consigli che a mio avviso possono determinare la differenza tra un viaggio su strada di successo e uno disastroso.

pallas inghilterra

  1. Visitare tutto il visitabile

Uno degli errori più comuni è quello di trascorrere la maggior parte del tempo a Londra; se l’idea è, infatti, quella di un viaggio in auto alla scoperta di questo Paese, concentratevi di più sulle attrazioni che offre anche tutto il resto. Dalla magnifica sensazione di solitudine che evocano le Highlands scozzesi fino ai panorami mozzafiato che si possono godere sulle montagne e valli del Galles, sono tantissime le emozioni e le avventure da vivere in Gran Bretagna: potrete addirittura prendere un traghetto e trasportare la vostra auto fino in Irlanda del Nord per assaporare altre meraviglie della natura, come ad esempio il Selciato del Gigante.

campagna inglese

  1. Informarsi prima della partenza

Sebbene piuttosto piccolo, il Regno Unito è davvero un conglomerato incredibile di posti che meritano una visita. È importante, quindi, informarsi bene e fare un’attenta ricerca, altrimenti rischiate di perdervi dei momenti di indicibile piacere.

Inizialmente, infatti, sarete quasi sorpresi e sinceramente un po’ spiazzati nel cercare di organizzare tempi e direzioni di viaggio, ma niente paura, una corretta documentazione sarà certo in grado (si spera!) di farvi fare una lista dei luoghi più interessanti da vedere. Come informarsi? Blog di viaggi, guide, riviste specializzate, social networks: c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

ricerca online del viaggio

  1. Pianificare un itinerario

A questo punto, sarete sicuramente capaci di mettere insieme una sorta di bozza di itinerario per il vostro on the road in Gran Bretagna: sarà semplice e divertente pianificare il giro da fare vista anche la vasta ed efficiente rete stradale inglese.

Se avete intenzione di raggiungere luoghi particolarmente isolati, come il Distretto dei Laghi, Loch Ness e Snowdonia, sarà solo grazie ad un’attenta e dettagliata organizzazione del viaggio che sarete probabilmente in grado di arrivarci.

programma-il-viaggio

  1. Flessibilità e capacità di adattamento ai cambi dell’ultimo minuto

È fondamentale approcciarsi ad un qualsiasi viaggio on the road con mentalità aperta e massima flessibilità: ci sono sempre cose nuove e interessanti da fare o vedere che vi porteranno a cambiare i vostri programmi lungo il tragitto.

Punti di interesse storico e turistico sono sempre ben segnalati nel Regno Unito, pertanto vi capiterà, ad un certo punto, di vedere una qualche insegna per un castello, palazzo o località e sarete lieti di fare una sosta non pianificata.

Residenze storiche inghilterra

  1. Viaggiare lungo la costa

La Gran Bretagna è famosa in tutto il mondo per i suoi kilometri di costa incontaminata e bellissima. Impressionante soprattutto la varietà, troverete di tutto, da spiagge isolate a storici castelli, da sentieri e percorsi a piedi a villaggi di pescatori e cittadine di surfisti.

Non starete mai molto lontani dall’acqua in un on the road britannico ed ha certamente senso riuscire a percorrere strade lungo la costa per la maggior parte del tempo possibile. La celebre Strada Costiera di Antrim in Irlanda del Nord e la costa della Cornovaglia  in Inghilterra sono solo un paio dei possibili esempi. Anche la costa del Dorset è un bel colpo d’occhio, soprattutto la Jurrasic Coast con Door.

Jurassic coast

  1. Perdersi nelle piccole città e nei villaggi

Le maggiori città inglesi sono senz’altro luoghi affascinanti: Londra, Birmingham, Manchester, Glasgow, Cardiff e Belfast sono attrazioni turistiche che meritano una visita.

Tuttavia, uno dei più grandi piaceri che un viaggio on the road può darvi è la possibilità di assaporare le cittadine più piccole e i villaggi. Posti come Fort William, Torquay, Abbotsbury, Bude e Chepstow vi rapiranno il cuore per sempre.

Inghilterra

  1. Evitare le autostrade

L’autostrada è la peggior scelta che possiate fare per il vostro viaggio. Sebbene la rete autostradale sia ottima e il suo utilizzo la maniera più rapida ed efficiente per muoversi in auto, potrebbe essere estremamente monotono e noioso viaggiare così.

Fortunatamente ci sono numerose e interessanti strade secondarie che attraversano il Paese, che potrete affrontare e scoprire. Quelle di categoria A sono in genere piuttosto trafficate, mentre quelle di categoria B che si snodano per tutto il Regno Unito sono solitamente più tranquille e spesso e volentieri offrono panorami e viste eccezionali.

strada campagna inglese

  1. Non avere fretta e prendersela con calma

Se c’è un momento in cui nella vostra vita potrete rilassarvi al massimo, beh, è proprio questo. Non pensiate, vista la grandezza del Paese stesso da una cartina, di poter girare in lungo e in largo in una settimana o meno ancora.

Bournemouth

Prendetevi tutto il tempo che volete, non rimpiangerete nemmeno un singolo giorno del vostro viaggio on the road se riuscirete a rilassarvi e a perdervi nelle bellezza e diversità che questi luoghi del mondo hanno da offrire.

Inghilterra on the road

Per maggiori informazioni su destinazioni e consigli di viaggio nel Regno Unito > www.visitbritain.com

A proposito dell'autore

Marco

Viaggiatore per il mondo con oltre 100 nazioni visitate nei 5 continenti. La passione per i viaggi è accompagnata da quella per la fotografia. Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata