Hai mai sentito parlare dei Free Walking Tour? Beh io, dopo 33 anni ho partecipato al primo, in lingua inglese, a Danzica, Polonia. Ho incontrato Filip – la guida – per caso passeggiando per la città che sorge sulla riva del mare Baltico e l’ho riconosciuto per il suo ombrello giallo e la folta folla che lo seguiva.

Danzica

Ho esitato un attimo e poi mi sono accostata al gruppo. . . al massimo mi avrebbero cacciato! 😉 Con Filip ho ammirato il centro della città camminando per 2 ore e mezza tra il clima pazzo di Gdansk: sole, nuvole, neve e di nuovo sole.

Mi sono innamorata di questa città influenzata da tedeschi, olandesi, inglesi, e scandinavi. E oggi vi voglio mostrare cosa vedere attraverso sette fotografie.

Danzica cosa vedere in 7 fotografie

La via Regia, che durante il medioevo rappresentava l’asse urbanistico più lungo dell’Europa, si apre con la Porta d’Oro, nota per l’arco trionfale decorato con bassi rilievi rappresentanti le allegorie delle virtù.

Golden_Gate_in_Gdańsk

Lungo questo percorso (che si apriva all’altezza della Porta Alta, costeggiando il complesso del Corpo di Guardia fino ad arrivare alla Porta Verde, confine con il fiume Motlawa) si può ammirare il Palazzo del Comune di Danzica, con la sua meridiana che sta a sottolineare la massima latina per la quale “i nostri giorni sono un’ombra”.

Danzica - cosa vedere (8)

Alla sua destra c’è la fontana del Nettuno, replica di quella di Bologna, voluta dal sindaco Schachmann durante il XVII secolo.

Danzica - cosa vedere (9)

Secondo uno dei racconti cittadini, quando il pozzo comunale di piazza Dlugi Targ fu sostituito dalla fontana del Nettuno, l’ammirazione degli abitanti intenti ad applaudire e a gettare ducati nell’acqua, stimolò la vanità del Dio del Mare – che volendo mostrare la propria bontà – colpì l’acqua con il proprio tridente e trasformò in scaglie d’oro le monete. Questi frammenti d’oro sono gli stessi che decorano il liquore alle erbe, Goldwasser.

Di fronte alla fontana, si trova uno dei termometri costruiti da Fahrenheit, che in pochi sanno, sia nato proprio a Danzica.
Danzica - cosa vedere (10)

A proposito di personaggi illustri, lo sapete chi altri ha avuto i natali in Danzica? Il filosofo che disse “La vita umana è un continuo oscillare fra il dolore e la noia”,  Schopenauer. La sua casa si riconosce dal simbolo di famiglia, una tartaruga, posta in cima all’abitazione.

Danzica - cosa vedere (13)

Ma la vera particolarità di Danzica, sono i doccioni – anche detti sputa acqua – che caratterizzano la via Mariacka, un vicolo che incanta per la sua atmosfera romantica e la presenza di numerosi negozietti che vendono gioielli fatti con l’ambra.

via mariaka

L’ambra, che è considerata una sorta di oro del nord, ha influenzato così tanto la vita di Danzica che lo stadio Energa Gdansk, eretto nel 2012 in occasione dei campionati europei, ricorda un grande frammento di questa pietra proveniente dal mare.

IMG_20170104_224757

Free Walking Tours di Danzica: quando e dove

  • Il tour della città di Danzica legato alle bellezze del centro storico ha una durata di 2,5 ore.
  • Il punto di partenza è tra la Porta d’Oro e il Museo dell’Ambra.
  • Gli Orari: Da aprile a ottobre ogni giorno alle 10.30
  • Da giugno a settembre ogni giorno alle 10.30 e alle 15.30
  • Da novembre a marzo il mercoledì, venerdì, sabato e domenica alle 10.30

Maggiori informazioni > Free Walking Tours di Danzica

A proposito dell'autore

Siamo Tonia e Valeria ma nella blogosfera siamo Forchetta&Valigia. Una strana coppia la nostra: una precaria con esperienza, l'altra indecisa cornica. E come suggerisce il titolo del blog c'è una, anzi due grandi passioni che ci accomunano: i viaggi e il cibo!

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata