Il weekend non è altro che un’ottima occasione per godersi un po’ di meritato riposo. Un mordi e fuggi più o meno economico, da trascorrere magari in luoghi un po’ insoliti e non prettamente commerciali. Da nord a sud potrete scegliere se farvi un fine settimana distesi su una meravigliosa spiaggia poco affollata o magari in montagna, tra escursioni e sport, o ancora alla scoperta di antichi borghi medievali e città d’arte.

Non resta che scegliere una meta e partire!

1 – Mantova

Foto di Alessandro Lombardo

Capitale italiana della cultura 2016, perla del Rinascimento, immersa nel verde: già queste primi tre punti rendono Mantova una città degna di una visita lunga almeno un weekend.

Palazzo Ducale e Palazzo Te sono due palazzi signorili considerati tra i più bei palazzi d’Italia, che furono edificati per volere della famiglia Gonzaga; inoltre, il Duomo, dedicato a San Pietro Apostolo e Piazza Sordello sono davvero incantevoli. Dalla Torre dell’Orologio o dal Ponte di San Giorgio si può ammirare la città in tutta la sua bellezza, senza farsi mancare un assaggio della tipica cucina mantovana.

Profondamente legata alle vecchie tradizioni contadine e influenzata dalle antiche origini legate, anche in questo caso, ai Gonzaga, la cucina mantovana predilige i primi piatti ed i dolci: le famose Sbrisolona e la soffice Torta Mantovana sono conosciutissime e moltissimi piatti locali sono a base di zucca (celebri i tortelli di zucca come piatto natalizio).

2 – Trieste

Foto di sandroo

Meravigliosa città di confine (vicinissima alla Slovenia), luogo di grande rilevanza storica e commerciale grazie al suo porto.

Da visitare certamente Piazza Unità d’Italia, il Castello di San Giusto e i caffè letterari frequentati da Saba, Joyce e Svevo. Trieste è sempre capace di riservare sorprese: l’originale Museo della Bora è unico nel suo genere e dedicato interamente al caratteristico vento che soffia sulla città, mentre a pochi chilometri dalla città, arroccato su uno sperone carsico a picco sul mare fu edificato nel 14° secolo lo splendido Castello di Duino che offre un panorama mozzafiato su tutto il Golfo di Trieste.

Nelle vicinanze si trova, inoltre, la famosa Grotta del Gigante, la caverna turistica più grande al mondo che vi lascerà certamente a bocca aperta. La cittadina di Trieste è quindi tranquilla ma affascinante, ideale per un fine settimana (o volendo anche per una vacanza di più giorni) e offre un’atmosfera quasi simile a quella di una capitale dell’est Europa, proprio grazie alla sua storia e posizione di città di confine.

3 – San Gimignano

Foto di Hans Westerink

Famosissimo e bellissimo borgo medievale, ubicato nel cuore del Chianti senese tra le città di Firenze e Siena. Attraversando le mura ed entrando nel paese la sensazione è quella di tornare indietro nel tempo: l’atmosfera, le torri, tutti gli edifici cittadini sono rimasti intatti e perfettamente preservati, tanto da rendere questo gioiello toscano Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Piazza del Duomo e Piazza Sant’Agostino sono degne di una visita, così come il castello e le Antiche Fonti medievali. Il Convento di San Domenico si trova a pochi metri dalla Porta Pisana e le 16 torri medievali, autentico simbolo di San Gimignano nel mondo e ormai piccola rimanenza delle precedenti 72, hanno valso al paese il soprannome di Manhattan del Medioevo e spuntando dai vari scorci, creano immagini di rara bellezza.

4 – Levanto

Foto di erica andreotti

Regalatevi un weekend ricco di storia e… golosità! Nel centro storico di questa cittadina ligure potrete infatti ammirare l’architettura medievale e rinascimentale: numerose le chiese, bellissimo il castello medievale perfettamente conservato e la splendida Piazza Cavour.

Potrete, inoltre, godervi un po’ di sano relax sulle ampie spiagge: tutta la costa è un continuo susseguirsi e alternarsi di strutture balneari ben attrezzate e tratti di spiaggia libera, e potrete quindi scegliere l’opzione che più vi aggrada.

In questa zona poi, non può davvero mancare una sosta in almeno una delle tipiche osterie che custodiscono la tradizione della cucina ligure: il piatto per eccellenza sono i Gattafin, dei ravioloni fritti ripieni di erbe, ma le prelibatezze del luogo sapranno deliziarvi dagli antipasti ai dolci (acciughe salate, panissa, bagnun di acciughe, semifreddo al limone e basilico, giusto per citarne alcune). Se vi avanza tempo, è possibile smaltire un po’ delle calorie accumulate facendo un giro nelle vicinissime Cinque Terre, collegate da svariati sentieri percorribili a piedi di differente durata e difficoltà o, in alternativa, da un comodo treno che permette discesa e risalita in tutti e cinque i paesi con l’acquisto di un unico biglietto (Cinque Terre Card Treno).

5 – Modica

Foto di Francesco Di Martino

Conosciuta come “La città delle Cento Chiese” (condividendo questo primato con la cittadina toscana di Lucca), Modica è altresì famosa per la produzione del celebre cioccolato salato, dalle antiche origini azteche e merita certamente una visita di almeno un weekend.

Ubicata nella provincia di Ragusa, nell’estremo sud della Sicilia, la cittadina offre scorci e panorami di pittoresca bellezza. Anche se chiese e chiesette sbucano davvero da ogni angolo e sono una più bella dell’altra, merita menzione a parte il Duomo di San Giorgio, considerato come uno dei massimi capolavori del barocco siciliano. Il Pizzo è un belvedere che offre una vista a 360 gradi sulla città natale del poeta Salvatore Quasimodo (la sua casa-museo offre una bella panoramica del personaggio modicano, premio Nobel per la Letteratura). Percorsi e itinerari a piedi non mancano e sarete sempre ricompensati della fatica da panorami sempre più belli e suggestivi.

A proposito dell'autore

Marco Agostino

Calabrese nato e cresciuto. Amo viaggiare, conoscere nuovi luoghi ed organizzare viaggi progettando itinerari alternativi. Penso che ogni viaggio è importante, unico, e siamo noi a renderlo tale.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: