Escursionismo selvaggio o metropolitano? Tutte e due? Va bene uguale, se li ami, continua a leggere.

Siamo stati alla press experience dedicata alle novità di casa Decathlon per l’escursionismo; la location scelta per testare i materiali si trova a mezz’ora da Milano. In un attimo ti trovi immerso nella Brianza vera, tra praterie, vigneti e romantici saliscendi adatti a tutte le età.

Arrivati alla Tenuta Valcurone di Montevecchia, c’è giusto il tempo per un corso rapidissimo sulle potenzialità (davvero estese) dello zaino scomponibile Quechua Escape. Per chi ama l’hiking è amore a prima vista: materiali resistenti e lavabili con sola acqua, tasca superiore che diventa tracolla e sacca impermeabile che si trasforma in borsone.

Poi si parte per un breve giro nei bellissimi dintorni con la geologa che ci spiega le caratteristiche del terreno.

Cammina cammina, la parola d’ordine qui è flessibilità. Il bagaglio più adatto a chi prepara in anticipo il viaggio con itinerari di massima, ma conserva l’elasticità mentale del cambio programma. Dal mare alla montagna, fino alla grande città; il backpacking è soprattutto questo, una meta variabile, fatta di tanti spostamenti diversi.

Al mattino sei su un sentiero e la sera magari ti ritrovi a tornare a casa con i mezzi pubblici, perché no? L’esperienza in outdoor è divertente anche per questo! In questo caso per esempio, arrivi a Montevecchia e fai il tuo giro in relax sulla mulattiera ai margini dei vigneti punteggiata di cespugli di rosmarino e ciliegi. Quando torni indietro sei pronto per i piatti dell’agriturismo, una cucina rustica e rinvigorente che propone i piatti della tradizione locale: tartine di affettati, fondute fredde con crudité e risotto al rosmarino con salsa di arrosto… Proprio quello che ci voleva!

Consiglio questa gita anche alle famiglie con bambini e nel mese di maggio, tra l’altro, ci saranno le celebrazioni al Santuario della Beata Vergine del Carmelo (con i suoi 182 gradini).

Lo zaino Quechua Escape è leggero ed ergonomico, fatto in modo che il peso sia distribuito nel modo migliore su spalle e fianchi. Con le bacchette Arpenaz 200 (adattabili anche ai climi invernali) si guadagna in sicurezza ed equilibrio, soprattutto durante le discese, in quanto permettono di scaricare il peso corporeo anche sulle braccia e non solo sui muscoli delle gambe.

Con questo tipo di attrezzatura non sarà un problema muoversi con agilità anche tra ambienti diversi, per chi non ha l’auto e si sposta prevalentemente con mezzi pubblici (metro, treno, bus, aereo). Lo zaino Quechua Escape è infatti adatto non solo per escursioni in montagna ma anche per la città, in quanto comodo, pratico e poco ingombrante.

.

A proposito dell'autore

Barbara Rossetti

Milano è la mia città e la adoro, ho due figli e un cane, quindi quando scrivo di spostamenti in famiglia so di cosa parlo! Le mie passioni: rugby, cucina, yoga e meditazione, equitazione naturale. Sono una camminatrice instancabile, muoversi a piedi è il modo migliore per conoscere una metropoli o un paesaggio. Amo viaggiare per scoprire nuovi punti di vista... anche solo con un buon libro

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: