Forum Curiosità Gli errori più comuni e banali degli albergatori
Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #74430 Risposta
    MarcoMarco
    56 Articoli

    Gestire un albergo non è più semplice come una volta: soprattutto grazie al successo mondiale dei siti di consigli e di recensioni, come Yelp e TripAdvisor, i clienti possono sapere in anteprima tutti i difetti e le lacune di un hotel, grazie alle esperienze pubblicate dagli utenti precedenti.

    Per non perdere troppi visitatori, dunque, è diventato fondamentale ancora più di prima mettere in campo il migliore dei servizi possibili, così da non dare adito a critiche che, con un po’ di impegno in più, non avrebbero avuto alcun motivo di esistere.

    Gli strumenti digitali, però, non sono un’arma a solo vantaggio dei turisti: anche gli albergatori, infatti, hanno a propria disposizione molti più dati di un tempo per migliorare la propria offerta al cliente. Vediamo dunque quali sono i principali errori gestionali degli hotel, e soprattutto come porvi rimedio: alcune sono semplici banalità, mentre altre sono arguzie che possono far primeggiare un albergo sulla concorrenza.

    Hotel

    Accessori mancanti: non c’è niente che fa arrabbiare di più un cliente del fatto di non trovare gli accessori che, al momento della prenotazione, gli erano stati promessi. Basta fare un giro su TripAdvisor per capire quanti alberghi promettono per esempio il phon per poi, in realtà, non lo forniscono. Mai lesinare, dunque, sugli accessori da bagno, come asciugamani puliti, sapone, shampoo e cuffiette: basta pochissimo per trasformare un visitatore arrabbiato in uno soddisfatto, e viceversa.

    Colazione con la macchinetta automatica: promettere ai visitatori una colazione continentale per poi fornirgli una brioche confezionata e una macchinetta automatica per il caffè, soprattutto in Italia – la patria dell’espresso – è davvero deprimente. Se risulta completamente impossibile approntare un vero e proprio servizio bar, il minimo che si può fare è inserire nel buffet dei prodotti freschi e del caffè pronto nelle apposite brocche termiche.

    Sito web obsoleto: quasi tutti gli alberghi hanno un sito web, il cui ovviamente è un bene. In molti casi, però, questi portali risalgono alla preistoria di Internet, con design arretrati e navigabilità penosa. Considerando il fatto che sempre più turisti si informano sulla rete prima di prenotare una stanza, rinnovare periodicamente il proprio portale online è praticamente un obbligo.

    Prenotazioni online inesistenti: molti albergatori si rifiutano di sfruttare il booking online, pensando che i clienti preferiscano contattare direttamente la struttura attraverso delle email o semplicemente il telefono. Niente di più sbagliato: l’utilizzo intelligente dei gestionali per alberghi permette infatti ai clienti l’immediatezza della prenotazione, senza togliere ovviamente la possibilità di contattare telefonicamente o via posta elettronica i gestori della struttura.

    Non conservare i dati dei clienti: un albergo non vive solo di visitatori nuovi, ma anche di clienti soddisfatti che ritornano più e più volte. Per incentivare i visitatori fidelizzati a tornare nuovamente, niente è meglio dell’invio di una newsletter, ma questo è possibile solamente nei casi in cui l’albergo conservi un database con gli indirizzi email dei clienti.

    Sottovalutare l’importanza della valutazione: TripAdvisor, Yelp, Zoover, ma anche i semplici social network contengono moltissime recensioni sulle strutture alberghiere. Questi dati possono essere utilizzati sia dai clienti al momento della scelta, sia dagli albergatori, i quali possono così avere un’immagine chiara della propria reputazione online: in questo modo si possono colmare le proprie lacune, ma anche essere pronti a rispondere a recensioni esageratamente negative o a controversie che potrebbero allontanare dei potenziali clienti.

    Articolo scritto in collaborazione con Technology4you

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Rispondi a: Gli errori più comuni e banali degli albergatori

Le tue informazioni: