A volte non e’ facile trovare nuove letture che raccontino di viaggi, viaggiatori, avventure: spesso si finisce col scegliere libri che lasciano l’amaro in bocca, che non soddisfano, che deludono.

Ecco il perche’ della nascita di questa rubrica: ogni mese selezioneremo un libro tra quelli segnalatici dai nostri lettori, un modo per condividere, diffondere e far conoscere anche letture poco conosciute.

DICEMBRE: LIBRO DEL MESE[hr]

Per dicembre abbiamo scelto un libro che personalmente trovo molto bello, interessante sia dal punto di vista del contenuto che dello stile, una lettura molto gradevole e coinvolgente: Dalla Nebbia Alle Nuvole.

E’ la storia di due ragazzi e della loro avventura in bicicletta: da Modena al Tibet, attraverso l’Asia, per un totale di 14.000 KM. Una sfida che incuriosisce e affascina, un vortice d’emozioni e d’avventura.

Marcella e Bernardo, dopo una breve sosta a Firenze, si dirigono verso il sud Italia per salire sul traghetto che li portera’ in Albania. Proseguiranno la loro avventura attraverso la Grecia, Turchia, Iran, Turkmenistan, Uzbekistan, Kyrgyzstan e Cina, per concludere questo straordinario viaggio in Tibet.

“Dalla nebbia alle nuvole – In bici verso il Tibet racconta le strade percorse, gli incontri fatti, le difficolta’ incontrate, i momenti di gioia e di rabbia.

Una lettura consigliata non solo a coloro che amano viaggiare, ma anche a tutte le persone con lo spirito d’avventura, di liberta’.

Per maggiori informazioni sul libro Dalla Nebbia Alle Nuvole visitate il sito www.dallanebbiaallenuvole.net

L’idea assurda di libertà, le pedalate assortite agli odori della strada, un mondo circostante che balza davanti agli occhi gonfi di vento; nuvole in movimento, la lentezza che accompagna i loro corpi in quel progredire insolito, tra curve e montagne sempre più imponenti e sconosciute. Addentrarsi in realtà che sembravano impossibili anche solamente da immaginare, esplorare culture estranee al loro pensiero, vivere da nomadi, insomma una sorta di rinascita.

Parlare in farsi, in tibetano oppure in turco; visitare città dalla fama splendente e dalle cupole blu come Samarcanda o Bukhara, bagnarsi gli occhi in laghi turchesi, accarezzare montagne immense, solcare piste sabbiose, attraversare i passi delle catene montuose del Pamir, degli Alai, del Tian Shan e del Kunlun Shan, sul filo dei 4000 metri.

Bernardo Moranduzzo e Marcella Stermieri hanno percorso, ruota nella ruota, 13.923 km di fango, polvere e asfalto. Sono partiti in bicicletta il 18 ottobre del 2009 da Modena, attraversando l’Asia, per arrivare dopo un anno a Chengdu, nel centro della Cina. Dalla loro avventura è nato questo romanzo.

Bernardo Moranduzzo, è nato nel 1979 a Firenze dove si è laureato in archeologia. Vive e lavora a Modena. E’ appassionato di viaggi, montagne e bicicletta.

Vuoi consigliare un libro che ti e’ particolarmente piaciuto? Scrivi a [email protected] indicando titolo, autore e casa editrice del libro che si vuole segnalare.

A proposito dell'autore

Marco

Viaggiatore per il mondo con oltre 100 nazioni visitate nei 5 continenti. La passione per i viaggi è accompagnata da quella per la fotografia. Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: