Angkor Wat, Cambogia: alcuni consigli

Senza dubbio, i templi di Angkor Wat in Cambogia sono tra le attrazioni turistiche più belle e suggestive del mondo.

Il punto di partenza per la visita a questi templi è la piccola e molto piacevole cittadina di Siem Reap. Anche se ci si trova a Bangkok (Tailandia) per esempio, si può prendere in considerazione una deviazione per ammirare in prima persona questo favoloso complesso: si puo’ raggiungere Siem Reap con un breve volo (costoso) oppure con un viaggio in autobus a buon mercato (lungo).

Spendere un paio di giorni a Siem Reap è vivamente consigliato. I letti in ostello partono da US $ 1 a notte e le camere d’albergo hanno prezzi da $ 4 per una doppia. È inoltre possibile trovare, spendendo $10 a notte, un albergo in centro di categoria superiore, oppure si passa all’extra lusso con prezzi a partire dalle $300 per una camera matrimoniale.

Si possono facilmente trovare pasti completi per $2 o $3, mentre una pinta di birra costa 50 centesimi.

Quale biglietto si dovrebbe comprare per entrare al complesso di Angkor Wat?

Esistono tre tipologie di biglietti: giornaliero, di 3 giorni e settimanale.

Se siete degli archeologi con un sacco di tempo a disposizione, conviene comprare un ‘pass’ settimanale, o per lo meno quello di tre giorni, che può essere utilizzato nell’arco di una settimana. Il complesso è enorme, paragonabile al Louvre o al Metropolitan Museum ed è comunque impossibile da vedere ed apprezzare in modo completo nemmeno soffermandosi una settimana. Viceversa, se siete “normali” viaggiatori, i ‘pass’ di una settimana potrebbero essere eccessivi: per quanto bello ed affascinante possa essere Angkor Wat, le rovine tendono ad essere ripetitive.

Il compromesso migliore?

Il ‘pass’ giornaliero è unico, in quanto permette l’entrata al sito già a partire dalle 5 di mattina (prima del sorgere del sole), ma non solo: con lo stesso biglietto si ha l’accesso ai templi anche dopo le 18 del giorno precedente, giusto in tempo per il tramonto.

Per sfruttare questa opzione è consigliato trovarsi un’autista di Tuk Tuk direttamente a Siem Reap il giorno precedente quello in cui si intende visitare il sito: tutti i conducenti hanno familiarità con la visita al tramonto da parte di turisti, per cui passerà dall’hotel in cui si alloggia intorno alle 16, in modo di trovarsi all’entrata del sito per le 16:15. A quest’ora comincia la vendita dei ‘pass’, che sono tutti personalizzati con foto tessera fatta al momento.

Il sole tramonta tra le 17:45 e le 18:30 a seconda del periodo dell’anno: seguendo il consiglio precedente si arriverebbe direttamente sul sito in tempo per la “golden hour”, il momento migliore della giornata per scattare ottime foto, avendo poi altri 60-90 minuti liberi per girovagare nei dintorni del tempio principale.

La visita del giorno successivo inizia alle 5 di mattina, quando il tuk tuk passerà a prendervi all’hotel in cui alloggiate: avendo già acquitato il pass il giorno precedente, si eviterà di fare la coda al botteghino arrivando così sul sito giusto in tempo per ammirare la bellissima alba.

Mezzi di trasporto per Angkor Wat

I templi coprono una vasta area per cui camminare è praticamente fuori discussione; molto meglio organizzare un mezzo di trasporto a Siem Reap, scegliendo tra uno di quelli proposti di seguito:

Biciclette: da $1 a $ 3 al giorno

Molte pensioni e hotel consentono l’uso gratuito di biciclette, o chiedono un pagamento di non più di $ 2 o $ 3 al giorno per il noleggio. Sicuramente un modo divertente ed autonomo di visitare il complesso, anche se richiede fatica e sudore: partire da Seam Reap, completare il circuito dei templi e fare ritorno in città richiede un’intera giornata e circa 30 chilometri di strada, in un clima umido e rovente. Sicuramente un sistema economico ed ecologico, sopratutto se ci si sente in forma e non si hanno particolari problemi di salute

Mototaxi: da $ 6 a $ 10 al giorno

Il mototaxi è il mezzo di trasporto successivo: se si viaggia da soli e non si hanno particolari problemi a stare in sella ad una moto per diverse ore, con $ 6 – 10 al giorno si può visitare tutto il sito.

Tuk-tuk: da $ 10 a $ 15 al giorno

La migliore opzione di risparmio per gruppi di 2 persone è un tuk-tuk, che a Siem Reap significa un rimorchio trainato da una moto. Il prezzo per l’intera giornata (ovviamente incluso l’autista) si aggira intorno ai $ 10 – 15.  Un mezzo di trasporto tutto sommato comodo ed economico.

Taxi: da $ 20 a $ 30 al giorno

I taxi a Siem Reap sono tutti dei vecchi modelli Toyota Camry con aria condizionata e posto per 4 passeggeri. Questa è ovviamente la forma più lussuosa e meno tradizionale di trasporto. Anche in questo caso, se si contratta duramente con l’autista, è possibile abbassare il prezzo a $ 20.

Vuoi essere notificato al momento della pubblicazione di un nuovo post? Iscriviti gratis alla nostro RSS feed o Newsletter

Ti sei perso la prima parte di questa serie? Nessun problema, clicca qui