Marrakech: famosa come la città rossa anche se io la definirei come la caotica città rossa. Perchè della sua bellezza una cosa che sicuramente ricorderete appena saliti sul vostro volo di ritorno sarà quel forte contrasto tra il caos esterno e quella pace e tranquillità che troverete all’interno di riad, ristoranti e hammam.

Un contrasto così netto e forte da rappresentare il vero fascino di questa particolare città. Sicuramente per rimanerne affascinati bisogna avere molta pazienza e una grande passione per il viaggio. Ma è una città che va vista almeno una volta nella vita! Piacerà soprattutto a coloro che amano l’Asia e non amano le città troppo ordinate.

Il periodo migliore per visitare questa città sono la primavera e l’autunno quando le temperature sono sui 20/25°. Portatevi qualcosa per coprirvi durante la sera e nel tardo pomeriggio quando le temperature si abbassano a causa della forte escursione termica.

Questa città è raggiungibile da Roma con voli Ryanair e Alitalia. Mentre da Easyjet da Milano, Parigi, LondrA, Madrid, Ginevra e Lione. Altre compagnie sono la British Airways e la Royal Air Maroc.

Dove dormire se non in un bellissimo riad? Io vi consiglio questo: Dar Andamaure. Situato nel cuore della Medina, a due minuti da Djeema el-Fna. Questo delizioso riad ha appena 4 stanze e questo lo rende un luogo molto familiare. Il wifi è disponibile gratuitamente. Sul tetto c’è un bellissimo terrazzo dove si può prendere il sole e mangiare. I proprietari, Marie e Philippe, sono molto simpatici e disponibili ad aiutarvi in qualsiasi evenienza. La colazione è molto ricca e viene servita da Abdullah che è una persona fantastica. I prezzi sono bassi e la qualità ottima.

Marrakech

Cosa vedere a Marrakech? Marrakech è un vero e proprio teatro a cielo aperto. Quindi occhi aperti e osserverete cose mai viste. Sicuramente non potete perdervi un bel giro dei souk dove vi consiglio di andare non in giorni festivi, quando regna il caos. Durante la settimana infatti, i prezzi si abbassano magicamente e il souk è libero e poco affollato.

Per quanto riguarda invece monumenti e palazzi Marrakech ne è gremita. Quindi preparatevi a camminare molto e direi che è il modo più divertende per visitare questa città e goderne delle cose più particolari. Iniziate dirigendovi verso la piazza Djema el Fna, proseguite poi per la moschea Koutobia della quale si possono visitare solo i giardini. Proseguite per il Palazzo el Badì all’interno del quale respirerete un pò di tranquillità (anche se è aperto ;-)) e perdetevi per le vie della Mellah, il quartiere ebraico della città. Visitate poi il palazzo Bahia: un meraviglioso edificio con soffitti dipinti e intarsiati e perchè no fermatevi a mangiare una omelette al Nid’ Cigogne, un delizioso ritorantino che si affaccia proprio sul nido si una cicogna. Finito il pranzo potete visitare le Tombe dei Saaditi e il il museo Dar Si Said all’interno del quale troverete anche il museo delle arti Marocchine.

Tornate verso la moschea Koutobia e avviatevi verso il cyber park per un pò di relax e di wifi gratuito.

marrakech colori

Un’altra zona interessante da visitare è la Ville Nouvelle, la zona nuova dove troverete una vera e propria città. Nei dintorni da non perdere il Jardin Majorelle: il giardino della villa del famoso Yves Saint Lauren. All’interno una vera e propria esplosione di colori.(Prendete l’autobus 101 e scendete alla II fermata da qui una decina di minuti a piedi).

Un altro edificio interessante da visitare all’interno della Medina è la Medersa di Ali Ben Youssef: una delle più belle scuole coraniche dell’Africa.

Assolutamente da fare è un’hammam, potete prenotare al Bains de Marrakech una delle più belle della città ma soprattutto è obbligatorio vedere l’affascinante spettacolo del tramonto sui tetti della città.

marrakech lounge

Se sentite il bisogno di aria fresca consiglio a tutti gli appassionati di avventura specialmente, l’escursione a  Terres d’Amanar: una riserva naturale ad appena 45 minuti di macchina da Marrakech dove potrete riposare la testa dal frastuono continuo e respirare aria pulita.

Un vero e proprio spettacolo naturale: montagne innevate in contrapposizione con la terra rossa circostante.  Qui potrete divertirvi a fare diverse attività: dal parco avventura al tiro con l’arco, relax su una sdraio e lanciarsi da una montagna ad un’altra imbracati su un cavo di acciaio come ho fatto io e assolutamente imperdibile.

Il parco è sicuro e rispetta tutte le norme di sicurezza. Per pranzo vi potete fermare al ristorante dove si mangia molto bene e dove potrete riposarvi al sole.

marrakech countryside

La sera non potrete fare a meno di assaggiare l’agnello con cipolle dolci e mandore accompagnato da cus cus al ristorante La Salama. Un delizioso ristorante in stile marocchino. Durante la cena verrete intrattenuti da una danza del ventre e dalla tipica danza marocchina delle candele.  Si trova a 2 passi da piazza Djeema el Fna.

Dopo la cena però andatevene a rilassarvi nel riad perchè Marrakech è una bellissima città ma è alquanto sconsigliato dai marocchini stessi andarsene in giro per la Medina dopo le 23.00. Uscite possibilmente con pochi soldi e senza borse durante la sera e soprattutto non portatevi i passaporti dietro perchè non ce nè bisogno. > Dove dormire a Marrakech

A proposito dell'autore

TheG.Traveller

Fin da quando ero bambina, ho sempre avuto la passione per i viaggi. Ho avuto la fortuna di aver visitato numerosi paesi.
Ovviamente non voglio insegnare a nessuno come si viaggia, ma vorrei solo mostrare come viaggio IO. Tutto questo nasce dopo diverse richieste di informazioni su varie mete. Allora perchè non creare un blog dove indirizzare direttamente le persone senza ripetere ogni volte le stesse cose?
Ecco qui i vostri consigli di viaggio

Post correlati

1 risposta

  1. Nick

    Che bello mi hai fatto venire troppa voglia di farmi un viaggio a Marrakech!!

    Rispondi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: