Ci svegliamo insolitamente tardi. Alle 8,30 siamo in macchina, direzione sud per raggiungere la penisola del Musandam, in territorio omanita. Attraverso una strada a 12 corsie passiamo l’Emirato di El sharjah, circondato dalle dune del deserto, raggiungiamo Ras el khaimah ed arriviamo alla frontiera di Tibat.

Le pratiche sono velocissime: paghiamo 35 dhiran a testa per uscire dagli Emirati e 200 per il visto per l’Oman. Nessuna coda e nessuna domanda sulla nostra auto noleggiata. Siamo ufficialmente in Oman e lo si evince anche dalle due caprette che gironzolano tra le auto parcheggiate al posto di frontiera!

Inizia la strada delle meraviglie: da Tibat a Khasab è un susseguirsi di panorami mozzafiato con montagne che degradano sul mare turchese e la strada che corre ai margini di spiagge sabbiose con alte dune. Siamo sul punto più vicino allo stretto di Hormuz.

Passiamo qualche sparuto gruppetto di case e, dopo 40 kilometri, arriviamo a destinazione. Un breve giro in paese e ci rendiamo conto che del b&b che avevo contattato non c’è alcuna traccia. Chiediamo in giro, ma sembra che Al Taif non esista proprio a Khasab.  Intanto ci è venuta fame, prima di decidere se cercare un`altra sistemazione o contattare il numero del b&b, entriamo in un ristorante e, mentre mangiamo pollo e riso, mando un sms al numero indicato sulla mail. Dopo pochi minuti il ragazzo arriva a prenderci e ci accompagna nella nostra camera, in una villetta privata alle porte del paese.

Ci accordiamo per la gita in barca di domani ed usciamo in perlustrazione. Con la nostra auto girovaghiamo tutto il pomeriggio tra le montagne, la strada asfaltata finisce sotto i costoni rocciosi ed arriva in quasi tutti i villaggi.

Ci concediamo una passeggiata al porto e poi un giro nel nuovissimo centro commerciale “Lulu”, inaugurato da pochissimi giorni. Un ipermercato veramente fuori misura per le dimensioni ed il ridotto flusso turistico di Khasab.

Ci compriamo la cena e ci ritiriamo in camera.

Articolo di Fabila e foto del Ministero dell’Informazione del Sultanato dell’Oman

A proposito dell'autore

fabila

Sono Fabila, vivo a in Umbria, vicino al lago Trasimeno; amo viaggiare e stare a contatto con la natura. Quando posso invento qualche progettino con i miei amici a spasso per le colline e i boschi della mia regione. Adoro la mountain bike e sono sempre alla ricerca di nuovi itinerari. Faccio fotografie in continuazione e cerco di migliorare le mie inquadrature .Mi piace il mare, la montagna, il deserto, mi piace nuotare, andare in barca a vela e camminare a piedi . Adoro i viaggi on the road e con Michele, il mio compagno abbiamo percorso chilometri e chilometri di strade in tutti i continenti! Insomma non mi fermo mai e le giornate non mi bastano.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: