Quali sono le rotte aeree più trafficate?

Un recente sondaggio identifica le roccaforti del traffico aereo.

Non sorprende che l’Asia detenga il sopravvento, con sette dei dieci collegamenti nazionali più trafficati su scala mondiale.

“L’Asia è in prima linea nella crescita globale dei viaggi”, riassume lo studio, che recita: “Delle dieci rotte più trafficate del pianeta, sette rotte nazionali provengono da paesi asiatici, di cui tre in Giappone”.

In termini di volume, la tratta più frequentata è quella che collega Seul a Jeju (quasi 10 milioni di passeggeri), seguito dal collegamento Rio de Janeiro / San Paolo (circa 8 milioni di passeggeri).

Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica sono presenti nelle prime dieci vie più trafficate mentre Indonesia (53.701 milioni di passeggeri nel 2011), Filippine ( 24.392 milioni di passeggeri) e Cile (9,306,000 passeggeri) si piazzano subito dopo.

Lo studio afferma inoltre che “il traffico tra Asia ed Europa da un lato e tra Asia e Nord America, dall’altro, è aumentato del 9%”.

Sono cresciute del 6% l’Asia e il Medio Oriente, con 38 milioni di passeggeri in tutto il corso dell’anno. Solo l’Africa e l’Europa sono in negativo con un leggero calo durante l’anno 2011 (-2%).

Che la salvezza dell’Europa siano davvero i voli low-cost?

Per testarne convenienza e trasparenza, un settimane di consumatori si è messo nei panni di una famiglia di tre persone, due adulti e un bambino di 8 anni, che per la settimana di Ferragosto si mette alla ricerca di un volo di andata e ritorno per alcune delle principali mete turistiche: Parigi, Berlino, Barcellona e Atene.

Per ciascuna destinazione sono state confrontate le offerte delle migliori tre compagnie, per voli di andata e ritorno per 3 persone, con 2 bagagli da imbarcare, ma senza polizze aggiuntive o servizi particolari.

In particolare il settimanale dei consumatori ha prestato attenzione all’eventuale differenza fra il prezzo iniziale, che l’utente visualizza in fase di prenotazione on line, e quello finale, che comprende invece tasse, servizi supplementari, costi aggiuntivi e voci nascoste al primo passaggio, impossibili da vedere sin dalla prima schermata della prenotazione.

Le compagnie più virtuose? Alitalia con prezzo rimane fisso a quota 610,75 euro, che comprende davvero tutto, anche la facoltà di scegliere il posto e il pasto a bordo. Altrettanto fanno le compagnie AirBerlin e Lufthansa sulla tratta Roma-Berlino, che si sono adeguate alle nuove indicazioni fornite dall’Antitrust in fatto di trasparenza.