Ho vissuto a Swansea per quattro mesi. E’ veramente molto bella e tranquilla anche se le vie del centro brulicano sempre di gente.

Alloggiavo in una casa in cima ad una collina, con una vista sul mare spettacolare. La parte più “posh” della città è la Marina, accanto al porticciolo, dove ci sono il Dylan Thomas Centre , il Waterfront Museum e la Meridian Tower.

Lavoravo all’Egypt Centre, un piccolo museo egizio che conserva dei reperti antichissimi, con il compito di accogliere i visitatori e intrattenerli. Invitavo i bambini a creare una mummia, arrotolando strisce di stoffa bianca su una grande bambola di pezza, spiegando loro tutto il rito della mummificazione.

Il centro di Swansea pullula di negozi. E’ d’obbligo prendere l’autobus e fare un giro alla spiaggia di Mumbles, una distesa infinita di sabbia. Qui si può fare una passeggiata lungo il mare. Ci sono alcuni locali italiani dove mangiare e si può godere di una vista mozzafiato, anche salendo sulle alture che danno a picco sul mare.

Per chi ama  la movida nottura, la sera Wind Street si anima di gente. Qui si possono trovare una gran varietà di ristoranti etnici, uno è persino all’interno di una chiesa sconsacrata.

 

 

A proposito dell'autore

stefania f

Adoro scrivere e viaggiare..ma il viaggiare vero, quello che ti fa conoscere lo spirito del luogo, l’animo delle persone..

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: