Non è difficile da pensare a quanto, nei prossimi due mesi, saremo bombardati dalla storia del Calendario Maya e da tutti gli annessi e connessi che si porta dietro.
Grande rispetto per la popolazione meso-americana e per tutte le tradizioni che fanno parte di un bagaglio culturale immenso.

Ho visto molti luoghi sacri Maya e lo stupore è entrato in me con una velocità tale da superare un raggio di sole. Considerando che la profezia Maya dice, e lo sappiamo tutti, che il 21 Dicembre questa era terminerà, vi racconto qualche luogo dove poter passare questa fatidica data.

Piccolo Disclaimer: c’è chi già marcia o marcerà sulla celebrità della profezia Maya e su quanti saranno disposti a pagare fior di Euro per poter andate in qualche luogo ad attendere questa “fine era”… quindi … pay attention!

Il primo luogo che mi viene in mente è la celeberrima Stonehenge, che si trova sulla piana di Salisbury in Inghilterra e che sicuramente non ha bisogno di spiegazioni. Malgrado molti raggiungano Stonehenge da Londra, io vi dico che Salisbury non è distante da città “minori” come Bath o Bristol.

Salisbury è comodamente raggiungibile in treno. Una volta lì ci sono molti autobus organizzati che portano fino a Stonehenge.
Ho cercato molto ma non ho trovato mezzi pubblici di linea che vi portino fino a là. Stonehenge sarà bella, mitica, misteriosa e anche magica ma, purtroppo, tra le pietre e voi dovrà restare una certa distanza.

La cosa non succcede a Castlerigg, nel Lake District, a Nord.
Questo stone circle è molto misterioso ed è datato circa mille anni prima di Stonehenge. Ci sono andata personalmente e ne sono stata rapita per la bellezza, per la posizione e per tutto l’alone di “non scoperto” che aleggia attorno a questa collina in mezzo ai Fells di una delle zone più belle dell’Inghilterra.

Per la sua posizione, è molto più adatto a Samhain, festa celtica molto importante,  ma è capitato tutto gli anni che qualcuno si ritrovi su quel prato sia per il Solstizi d’inverno che per quello estivo.

Non dimentichiamoci infatti la valenza simbolica della data del 21 Dicembre: essa è rinascita, essa è luce che torna a crescere.
Per raggiungere Castlerigg dovrete arrivare a Keswick e poi camminare per circa un’oretta. Credetemi, ne vale la pena!
Se l’Inghilterra proprio non vi va, ho la soluzione che fa per voi.

Passiamo dalla Gran Bretagna alla … Bretagna e più precisamente a Carnac.
Carcac, stesso nome di un famoso tempio egizio (coincidenza??) ma con la C al posto della K.

Carnac è un luogo a qualche ora di strada da Nantes, nella Bassa Bretagna.
Questo posto è stracolmo di megaliti e siti neolitici dalle funzioni e origini misteriose. Tutti questi siti attirano tutti gli anni tantissimi visitatori dagli intenti più disparati. Pensate che il sito più famoso della cittadina francese è formato da file e file di mehnir allineati. Questo allineamento è poi una specie di orologio astronomico che, da millenni, non ne sbaglia una.

Chissà cosa succederà a questo sito il 21 Dicembre?
Non vi resta che preparare lo zaino e raggiungere il Nord della Francia.
La cosa più comoda è arrivare in volo a Nantes e poi prendere il treno fino a Carnac. Si tratta di un viaggio un po’ lungo (circa 3 ore), con un cambio a metà viaggio.

Io personalmente non so dove sarò il 21 Dicembre, all’ora prefissa dal calendario Maya.
Con tutta probabilità sarò in ufficio a finire qualcosa prima di Natale. Con tutta probabilità parlerò con i miei colleghi della giornata che vivremo… e sognerò di essere sul prato di Castlerigg a vedere l’inizio di una nuova era, possibilmente migliore di questa.

A proposito dell'autore

Giovy Malfiori

Travel blogger e scrittrice freelance: classe 1978, sbrindola, poliglotta e viaggiatrice per indole. Nasco e cresco in Veneto, divento grande in Svizzera per poi coltivare le gioie del cuore in Emilia. Mi piace viaggiare con i mezzi pubblici, con gli occhi ben aperti e con il cuore curioso. Ho una passione sfrenata per le Isole Britanniche e per i piccoli luoghi che non aspettano altro che essere raccontati.

Post correlati

2 Risposte

  1. WYW

    Bellissimo il tema di questo articolo…
    io festeggerò tale festività come faccio tutti gli anni in un bosco con amici o in coppia 😉 stavolta prima della partenza certa per il giro del mondo, Maya permettendo ….. 😉 Ma durante la giornata probabilmente sarò anche io al lavoro mentre cercherò di concludere il mio contratto e a farmi insultare dai colleghi ….
    I luoghi che hai descritto sono sicuramente ideali per passare questa festività e salutare il sole su questi prati è magnifico…. 🙂

    Rispondi
    • Giovy Malfiori
      Giovy

      Grazie cari Wyw!
      Mi gongolo sempre ai vostri commenti…
      Sono sicura che in quel giorno ci penseremo almeno un po’ 🙂

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: