Ho avuto il piacere di visitare Praga nella primavera dell’anno passato e devo dire che è una città meravigliosa, dalle mille sfaccettature: decadente e ancora in fase di sviluppo nelle aree più periferiche, quasi come se il tempo si fosse fermato al 1989 (mi è anche capitato di vedere un paio di Trabant!), modernissima e completamente “occidentalizzata” nelle zone centrali, Praga è una destinazione da vedere almeno una volta nella vita.

Piazza Venceslao (Praga)

Tra le attrazioni imperdibili della città, cominciamo con la famosa Piazza della Città Vecchia (Stare Mesto): qui possiamo trovare due tra i simboli più noti di Praga, l’orologio astronomico e la Chiesa di Santa Maria di Tyn. A pochi passi di distanza eccoci arrivati al Ponte Carlo, che collega la Città Vecchia con la Città Piccola (Mala Strana): concediamoci una bella passeggiata, molto suggestiva soprattutto di sera. Proseguiamo la nostra visita verso il Castello di Praga, a dir poco eccezionale, dalla cui piazza antistante è possibile ammirare un panorama mozzafiato della città.

Piazza della Città Vecchia (Praga)

Praga, vista dal Ponte Carlo

Non dimentichiamoci inoltre della Città Nuova (Nove Mesto), con la vastissima Piazza Venceslao, la Casa Danzante e l’U Fleku (il primo birrificio di Praga, aperto nel 1499), e il Muro di John Lennon, simbolo dei movimenti pacifisti rivoluzionari degli anni ’80 come la Rivoluzione di Velluto.

Muro di John Lennon (Praga)

Casa Danzante (Praga)

Praga è una città dal rapporto qualità/prezzo eccellente ma voglio darvi qualche cosiglio:

  • Prima regola: soggiornare in ostello, tenendo bene in mente che Praga è celebre anche per la sua vita notturna: se non amate la confusione, scegliete un ostello piccolo, non adatto a gruppi, e andrete sul sicuro.
  • Capitolo “cibo: il mio consiglio è quello di rifocillarvi presso i tantissimi venditori ambulanti, dove, per circa un euro, potrete gustare prelibatezze locali come lo Smazeny Syr, delizioso panino farcito con mozzarella in carrozza.
  • Per quanto riguarda le attrazioni, scegliete il tour gratuito di Praga se preferite esplorare la città con una guida esperta. Evitate inoltre di pagare l’ingresso al Castello: secondo me non ne vale la pena (molte aree sono chiuse e le panoramiche sono migliori all’esterno).
  • Capitolo “denaronon cambiate mai e poi mai i vostri Euro presso i centri di cambio sparsi per Praga: farlo direttamente in banca, dall’Italia, è la soluzione migliore per evitare di perdere tanti soldi con i tassi di cambio locali!

 

Dove si trova Praga?

A proposito dell'autore

Matteo Moroni

Ventenne, di Pesaro, si occupa di comunicazione online e copywriting per il settore turistico (ma non solo). Dopo un'avventura a Londra e un'esperienza di lavoro in Germania, rientra in Italia e decide di unire la sua passione per viaggiare con ciò che gli piace fare: scrivere, comunicare, creare per il web.

Post correlati

3 Risposte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: