Gatteo a Mare è una frazione di Gatteo, un comune con meno di nove mila abitanti della provincia di Forlì-Cesenza, in Emilia Romagna. Si tratta di una graziosa località balneare situata, come usano dire gli abitanti, “tra acqua, cielo e terra”. Prima di essere consacrata al turismo marittimo, settant’anni fa, era un angolo selvaggio chiamato “Due bocche”, mentre ora racchiude un servizio di accoglienza di prim’ordine, con quasi cento strutture ricettiva, trenta stabilimenti balneari e circa 300 appartamenti in affitto per le vacanze.

Prenotare un albergo a Gatteo a Mare con un’offerta last minute può essere un’ottima occasione per scoprire un piccolo tesoro della riviera romagnola senza spendere una fortuna, godendo al contempo di una calorosa accoglienza e di un territorio affascinante dall’entroterra fino al litorale.

GatteoaMare

All’ingresso di Gatteo si trova l’Oratorio di San Rocco, dove si conservano affreschi votivi del XV-XVI secolo. Proseguendo si incontra la Parrocchia di San Lorenzo, eretta nel 1576 per volontà del marchese Fabrizio Guidi di Bagno e situata di fronte ai resti del Castello Malatestiano, con il suo ponte sopra l’antico fossato e la Torre Civica che sormonta la porta d’ingresso. Il campanile di Sant’Antonio Abate è ciò che resta di una delle più antiche chiese di Gatteo, costruita nel 1467 o forse addirittura prima. La chiesa venne distrutta nel 1944 durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Il castello di Gatteo, infine, risale al XIII secolo ed è stato eretto sul terreno di quello che in principio era un accampamento romano. Nel corso dei secoli è stato soggetto a diverse trasformazioni e nel 2003 è stato protagonista di un imponente restauro, grazie al quale è ora possibile effettuare un’insolita passeggiata sulle mura di cinta.

gatteo-mare

Il litorale, dove si trova la frazione di Gatteo a Mare, nel Medioevo era un piccolo porto e nel 1300 vi fu edificata una torre di avvistamento e di difesa contro le incursioni dei pirati saraceni. Oggi i 753 metri di spiagge attrezzatissime conservano ancora una dimensione di assoluta vivibilità, ma se volete ottenere il massimo dal vostro soggiorno in un hotel a 3 stelle a Gatteo a Mare dovrete tenere d’occhio il fitto calendario di spettacoli e attività culturali.

Il tradizionale appuntamento con la festa dedicata al patrono di Gatteo, San Lorenzo, arriva ogni agosto. Nella Corte del Castello Malatestiano si potrà partecipare a spettacoli di musica folcloristica e di teatro, emtre nella piazza di fronte alla Chiesa Parrocchiale di San Lorenzo si alterneranno momenti di intrattenimento per i più piccoli. La musica è protagonista anche durante tutto l’anno, grazie a concerti, spettacoli e intrattenimenti di vario genere, dalla tradizione romagnola alla musica classica, come l’importante appuntamento della Siola d’oro, il concorso lirico dedicato alla soprano Lina Pagliughi.

A proposito dell'autore

Marco

Viaggiatore per il mondo con oltre 100 nazioni visitate nei 5 continenti. La passione per i viaggi è accompagnata da quella per la fotografia. Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com

Post correlati

1 risposta

  1. Ilaria

    La zona compresa tra Gatteo a Mare e San Mauro Mare offre veramente tanto ai turisti di ogni età, e non solo per il relax e le attività divertenti che si possono fare in spiaggia. Ci sono infatti tutta una serie di “gioiellini” che vale assolutamente la pena visitare nell’entroterra, proprio come riporta l’articolo, sia musei che edifici storici.

    Rispondi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: