Betty e GiovanniBetty è un’insegnante di matematica in una scuola media di Catanzaro. Giovanni è un imprenditore informatico. Insieme sono una coppia di coniugi che ama viaggiare e condividere con gli altri questa passione attraverso il loro sito begnonsoloviaggi.com, dove o loro viaggi in Europa, America, Africa e Asia vengono rivissuti spesso attraverso la sensibile lente della fotografia e della letteratura.

Come è nato il vostro sito e quali sono i suoi obiettivi?

Il nostro sito è nato col preciso scopo di condividere sensazioni ed esperienze di vita in giro per il mondo. Tramite esso vorremmo trasmettere questa nostra passione sfrenata che abbiamo per i viaggi e per le culture di paesi vicini e lontani. Viaggiare è la nostra linfa vitale che ci fa sentire sempre più giovani e che ci tiene uniti da tanti anni: siamo compagni di vita da quasi trentacinque anni.

Nel vostro sito ci sono le sezioni dedicate ai diari di viaggio, alla fotografia, ai video, alle poesie, alla Calabria, oltre a una sezione  dedicata ai dolci ed alla cucina… c’è qualcuna di queste rubriche che prediligete?

Nel nostro sito ci sono diverse rubriche, ma i diari di viaggio, le foto e i video nostri e dei nostri visitatori rappresentano le aree fondamentali. Gli altri spazi sono nati tenendo conto anche degli interessi dei tanti amici che ci seguono. Doveroso è lo spazio dedicato alla Calabria, la nostra tanto amata terra.

Che tipo di viaggiatori siete? Quali sono i viaggi che ricordate con maggiore entusiasmo?

Con gli anni siamo diventati dei viaggiatori sempre più esigenti in quanto andiamo alla ricerca di mete ad alto contenuto naturalistico: il viaggio deve essere un’esperienza unica e deve regalare intense emozioni. Ogni luogo, vicino o lontano che sia, lascia qualcosa di indelebile nei nostri cuori per cui è quasi impossibile definire un viaggio più bello di un altro: è sempre un mezzo che ci ha consentito di evadere e di uscire dalla quotidianità quasi soffocante. Ritornando da un viaggio, infatti, si acquista una notevole carica interiore e un equilibrio psicofisico che aiuta a convivere serenamente con lo stress della modernità.

Vi ricordate di qualche aneddoto divertente riguardante i vostri viaggi?

Abbiamo vissuto tante avventure e io, Betty, ne ho combinate proprio tante. Come dimenticare la mia caduta in acqua nelle Galapagos! Nell’incontaminata Fernandina avevamo ammirato tantissimi uccelli e passeggiato tra le sue bianchissime spiagge tra le nere rocce laviche e immense colonie di iguane e di leoni marini. Ero felice: mi trovavo nell’eden darwiniano, in un posto unico al mondo, dove l’uomo è solo un ospite. Osservavo in silenzio quella pace incontaminata, quel mondo selvaggio e desertico che stava rigenerando il mio spirito, mi sentivo libera e in pace con me stessa: ogni pensiero era scomparso dalla mia mente. Prima del tramonto salii sul gommone per ritornare sulla “Pinta”, la nostra nave, ed è qui che scivolai in acqua: non ero più una leggera libellula. Tutti si misero a ridere a crepapelle ed io ancor di più: anche se avevo rischiato di finire su una manta, ero riuscita, però, a salvare la mia macchina fotografica.

Una spiaggia dell'arcipelago delle Galapagos (foto di mtchm)

Non ci sono solo i viaggi tra le vostre passioni: l’amore per la letteratura è coronato dal libro di Betty Momenti di vita di una Prof, una serie di racconti riguardanti il mondo della scuola…

Un libro nato per caso. Ho passato al setaccio la mia vita di donna e di docente ed ecco il libro o meglio quello che io ho definito il compito in classe della mia maturità. Dopo una vita dedicata alla matematica ho voluto fare qualcosa di diverso, vivere una nuova avventura. Mi sono catapultata in un mondo misterioso che non mi apparteneva: ho fatto un meraviglioso viaggio in compagnia della mia anima. Ho scoperto che guardare al passato con gli occhi proiettati al futuro ha un grande potere terapeutico.

Sul vostro sito, viene citato Sant’Agostino con la frase “Il mondo è un libro e chi non viaggia ne conosce solo una pagina”.

La frase di Sant’Agostino apre il nostro sito. Viaggiare fa sognare, è una dolce evasione dalla realtà: un libro da leggere, pagina dopo pagina, che fa provare infinite emozioni e fa sempre rivivere quel “fanciullino” che c’è in ognuno di noi. Io, Betty, scrivo i diari di viaggio e mi interesso delle fotografie. Giovanni invece realizza i video. Siamo stati per ben tre volte ospiti del programma condotto da Licia Colò “Alle falde del Kilimangiaro”, dove abbiamo presentato i nostri documentari sul Costa Rica, sul Canada e sulle Galapagos: una grande soddisfazione per noi “comuni mortali”.

Quali sono i vostri progetti futuri?

Viaggiare, viaggiare, viaggiare. Prossimamente partiremo per la Namibia.

A proposito dell'autore

Mara Giglio

Nasco il 24 Novembre 1977 sotto il segno del Sagittario. Dopo la Maturità Classica, mi laureo in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Milano. Maturo esperienze nell’ambito giornalistico ed impiegatizio. Parallelamente mi occupo con passione dell’accudimento degli animali, in particolare dei cani. Da sempre affascinata da ogni espressione creativa, sono un’amante della poesia e della letteratura. Innamorata del mare e della natura, amo viaggiare, ho vortici nei capelli, occhi curiosi e colleziono attimi come se fossero oggetti preziosi. “I segreti delle orchidee” è il mio primo libro di poesie. Anteprima: http://bit.ly/SbnHFb

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: