Maggio e giugno sono indubbiamente le stagioni migliori per visitare il Gargano e la Puglia: pochissima gente, temperatura gradevole, giornate lunghe. I prezzi di hotel e alberghi sono più contenuti rispetto ai mesi estivi e la gente del posto è più accogliente.

Rodi Garganico è un buon punto di partenza per esplorare la costa: in questo pittoresco paese affacciato sul mare soggiorniamo presso l’Hotel Borgo Marina, un albergo a gestione famigliare a due passi dal mare e dal centro storico di Rodi.

Dedicate almeno un giorno per visitare le isole Tremiti, distanti circa un’ora di traghetto (o quaranta minuti con catamarano) dal porto di Rodi: queste isole sono tanto belle quanto care e affollate da turisti a luglio e agosto, ma tranquille il resto dell’anno. Evitate i weekend e non fidatevi troppo dei tour organizzati, anche se non potete perdervi un giro in barca dell’isola. Passeggiate per i vicoli dell’isola di San Nicola, centro storico e religioso delle Tremiti: dalle mura delle sue fortificazioni potrete ammirare il paesaggio mozzafiato dell’arcipelago, con acque color smeraldo. Sull’isola si trovano B&B e hotel, ma documentatevi e prenotate prima di arrivarci per evitare brutte sorprese al momento di saldare il conto.

Per vedere la costa del Gargano non c’è mezzo migliore che la barca: chiedendo al proprio hotel si possono avere informazioni su costi e orari delle escursioni in barca che ogni giorno partono da Rodi e si dirigono a sud lungo la costa passando per le località di di San Menaio, Peschici e Vieste. Lungo il tragitto si possono ammirare i trabucchi ovvero le caratteristiche piattaforme utilizzate dai pescatori per la pesca. Il bello di questa escursione è che si ha la possibilità di ammirare insenature, grotte, callette, raggiungibili solo dal mare.

Merita una visita anche il lago di Varano, il lago più esteso dell’Italia meridionale e conosciuto per la ricchezza di specie ittiche delle sue acque, che ne favoriscono la pesca, in particolare delle anguille e dei capitoni.

Quando ne avete avuto abbastanza di mare, dirigetevi verso l’entroterra in direzione Vico del Gargano, classificato come uno dei “borghi più belli d’Italia”: uno dei paesi più caratteristici e romantici della Puglia, un susseguirsi di viuzze, vicoli e stradine. Un borgo antico il cui santo patrono è San Valentino, protettore degli agrumeti: ogni anno, il 14 febbraio, le strade del centro vengono addobbate con arance, limoni e foglie d’alloro per giorni di festa e allegria. Fermatevi per qualche giorno a Vico, magari presso il B&B Pizzicato casa vacanze, per visitare la Foresta Umbra il polmone verde del Parco Nazionale del Gargano, il quale si sviluppa fino a circa 830 metri di altitudine. La sua foresta millenaria ha conservato quasi integralmente il suo manto vegetativo.

 

Dove si trova il Gargano?


View Larger Map

A proposito dell'autore

Marco

Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com (versione inglese). 110 nazioni visitate in 5 continenti. In questo momento sono in viaggio con Felicity e le nostre due bambine nel sud est asiatico per 6 mesi, per dimostrare che è possibile continuare a viaggiare anche con l'arrivo dei bambini.

Post correlati

3 Risposte

  1. melissa

    se andate nel gargano….dovete necessariamente fare una tappa culinaria al trabucco in località montepucci- 71010 – Peschici (FG)
    cell: 345.8933151, sulla litoranea san mennaio-peschici.
    Inoltre se girate il gargano in macchina e non in barca, fate tappa a zaiana, una baia stupenda…

    Rispondi
  2. Luigi

    da garganico doc, ti devo fare i complimenti per l’ottima sintesi letteraria e fotografica ma… il Gargano e molto più! 😉

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.