La Sicilia è un’ isola che offre migliaia di mete incantevoli, posti di una bellezza così rara che si pensa siano impossibili da raggiungere. Posti che nell’immaginario collettivo appartengono soltanto ai lontani Caraibi o ai paradisi tropicali che troppo spesso immaginiamo così lontani da noi. E invece, cari i miei esterofili, di posti come questi per viaggiare in Sicilia ce ne sono tanti, e uno di questi è l’isola di Favignana.

favignana1

Già, un’isola nell’isola, un sogno nel sogno, un posto meraviglioso che, come molti altri in Sicilia, offre un mix di storia e natura indimenticabili. L’isola di Favignana fa parte dell’arcipelago delle Egadi sulla costa siciliana occidentale di fronte la città di Trapani. La sua storia è quella tipica siciliana: fenici, romani, greci e normanni hanno abitato l’isolotto e lasciato un segno del loro passaggio.

Caratteristico e pieno di storia è il Castello di Santa Caterina, costruito sull’omonimo monte: è un edificio tipico militare eretto dai saraceni come torre di avvistamento, che col tempo è stato ampliato e rimaneggiato più volte, fino all’arrivo della famiglia Borbone sull’isola che lo trasformò in un carcere.

Fu usato anche come base militare durante la Seconda Guerra Mondiale, fatto che ha probabilmente inciso fortemente sullo stato in cui versa oggi il castello. E’ possibile raggiungere la fortezza per un tratto in auto e poi a piedi e, anche se le varie sale e segrete sono chiuse al pubblico, la vista che si può ammirare da sopra il castello dona emozioni indescrivibili.

lido-burrone-big

L’isola è famosa anche per l’antica tradizione della pesca dei tonni di derivazione araba, che avveniva all’interno delle tonnare. Oggi la mattanza, cioè la pesca dei tonni, è finita a causa della bassa quantità di pesce pescato e la tonnara è stata dismessa. Essa è comunque stata ristrutturata e oggi ospita delle visite guidate da operai che un tempo vi lavoravano, in più offre una serie di filmati che raccontano le testimonianze legate alla tonnara e alla mattanza e ospita una sala che raccoglie tutti i reperti emersi dal mare di Favignana e delle Isole Egadi.

Questo piccolo assaggio di storia però, non è ciò che attrae migliaia di turisti ogni anno su quest’isola. Infatti essa è dimora di un paesaggio meraviglioso, che dona emozioni e sensazioni particolari, soprattutto nella Riserva Naturale delle Isole Egadi, che presenta una flora tipica mediterranea con alberi di sommacco, oleastro e carrubo e una vegetazione composta da specie come il cavolo marino, il fiorarancio marittimo e la finocchiella di Boccone, esclusiva di quest’isola e che contribuisce con la sua unicità, la sua bellezza e i suoi profumi a rendere questo paesaggio davvero speciale.

cala-azzurra-big

E ancora Favignana è famosa per il più bel mare di Sicilia, le sue coste uniche, che presentano spiagge dorate di sabbia, ma anche cale di ciottoli e tratti di scogliera. Un panorama cangiante, roccioso e sabbioso al tempo stesso, che oltre a essere un luogo perfetto per chi ama il mare e il sole, offre anche uno scenario sottomarino di eccezionale fascino. Una metà perfetta per organizzare una vacanza completa, emozionante e stupefacente. Un posto indimenticabile che porteremo con noi sempre, insieme alla sua tradizione, ai suoi luoghi incantevoli e al suo fascino tipico delle isole mediterranee.

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, in viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 100 nazioni visitate in 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: