Dopo aver attraversato l’Islanda e le Far Oer, continua il nostro viaggio in camion fino in Sudafrica.

Cominciamo con l’Africa, dove siamo sbarcati il 22 gennaio. Ci siamo diretti subito a Chefchaouen, la “Città Blu”, dove siamo stati letteralmnte incantati dal Marocco e dai suoi colori, ma anche dalla sua gente, travolgente. È stato un caldo benvenuto anche se di notte faceva ancora freddo e dormire in tenda per la prima volta è stato abbastanza scioccante.

Perdersi per la città vecchia con le sue stradine strette e colorate, il mercato, i piatti tipici e la gente socievole è il modo migliore per immergersi nella cultura marocchina e pian piano entrare in contatto con questo continento sconfinato – per cultura, lingue, paesaggi e soprattutto popoli – che ti entra dentro e dal primo istante ti ruba l’anima.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Chefchaouen è una città di circa 35.000 abitanti nel nord-ovest del Marocco. È situata tra le montagne del Rif, una regione montuosa che va da Capo Spartel fino al confine con l’Algeria. Fondata dagli arabi nel 1471 come città-fortezza da opporre alle invasioni dei portoghesi, è stata la dimora degli esiliati andalusi ebrei e musulmani. Roccaforte spagnola fino al 1956, ancora oggi molti suoi abitanti parlano lo spagnolo e la città è divenuta nel frattempo un importante centro turistico.

Dove si trova Chefchaouen?


Visualizzazione ingrandita della mappa

A proposito dell'autore

Emanuela Grieco

Negli ultimi anni ho viaggiato spesso, riempendo il mio diario con le impressioni che ricevevo in ogni nuovo posto visitato. Per ogni pagina che riempivo, raccoglievo anche immagini che ritraessero le mie destinazioni. Amo la fotografia, perché mi permette di mostrare agli altri quello che vedo con i miei occhi, e quando posso lo faccio tramite il mio blog my1stimpressions.com.

Post correlati

2 Risposte

  1. mahamoud akka

    ho visto il tuo sito, molto bello.

    Sono Mahmoud Akka e sono un tuareg tour operator per l’Algeria, ho agenzia a Djanet.
    Anche io sono spesso in Tunisia con i gruppi nel deserto.

    Ora lavoro con i 4×4 e accompagno gruppi in Algeria.
    Ora sono aperti ai turisti i deserti piu’ belli al mondo, il Tadrart e il Tassili Najjer.

    Li hai gia’ fatti? Ti interessa fare un gruppo per Algeria?

    Io lavoro con altri tour operator italiani e saro’

    Cordiali saluti

    mahamoud akka

    Rispondi
    • Manu

      Grazie Mahmoud,
      contattami in privato sul mio blog My1stimpressions.com

      E a risentirci.

      Manu

      Rispondi

Rispondi a Manu Annulla risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: