Xi’an, capitale dello stato dello Shaanxi, è famosa soprattutto per la vicinanza all’Esercito di Terracotta, una famosa attrazione archeologica dall’immenso valore storico visitata ogni anno da milioni di turisti. Pochi itinerari di viaggio in Cina, invece, si soffermano sulla città di Xian, ed è un peccato perché la città merita una visita per diversi motivi. Ecco quindi cinque buone ragioni per visitare Xian.

 

Il mercato notturno

Occupa l’area del Quartiere Musulmano, che si estende sul retro della Torre del Tamburo. Il mercato di Xian è uno dei luoghi più affascinanti e vivaci – e meno turistici – che ho visitato nei miei viaggi in Asia. Da Xian partiva l’importantissima “Via della Seta”, che collegava Roma con l’Asia e dove passavano spezie, tessuti e tradizioni. Quest’eredità multiculturale si sente ancora nei cibi e nelle merci del mercato di Xi’an. Le bancarelle e i ristoranti all’aperto cuociono e vendono di tutto, dai kebab al pane turco, da spiedini di carne e pesce ai noodle locali, oltre a numerose specialità delle minoranze etniche della zona. Il mercato è attivo fino a notte fonda e la gente del luogo si mescola ai (pochi) viaggiatori stranieri intorno ai tavoli dei legno dove ci si può sedere a mangiare. Ed è tutto molto conveniente, di solito sotto i 10 yuan (1 euro)!

La zuppa di ovini e pane

Xi’an e’ famosa in Cina per la sua zuppa di montone (Yáng Ròu Pào Mó), che vede protagonista un saporito brodo fatto con carne di montone o pecora, servito con sottili spaghetti di riso, aglio, sottaceti e il pane locale: una sorta di spessa “ostia” di massa non lievitata, da sbriciolare nel piatto prima che venga versato il brodo. Non è propriamente un piatto leggero, ma è molto gustoso. Per provare la zuppa come veri abitanti di Xian, cercate Lao Sun Jia (secondo piano, Dong Daije): non è facile da trovare (cercate l’insegna al secondo piano di un centro commerciale lungo Dong Dajie) e il servizio è imbronciato e sbrigativo, ma non per nulla è uno dei ristoranti più antichi di Xi’an. La loro zuppa vi sazierà a un prezzo molto modico!

La Grande Moschea

Lo stato dello Shaanxi ha un’alta percentuale di persone di religione musulmana, soprattutto nella minoranza etnica degli Hui, che conviveva pacificamente con la maggioranza Han fino alla “rivoluzione culturale” di epoca comunista che cercò di sradicare tutte le religioni. La magnifica Grande Moschea di Xi’an è un esempio unico di architettura cino-islamica: il minareto ha la forma di una pagoda e le sale di preghiera sono decorate da simboli astratti che rimandano sia agli ideogrammi che ai caratteri arabi. Nei giardini che circondano la moschea, vasche di pesci rossi (animale porta fortuna per i cinesi) si affiancano incisioni di versi del Corano. La Grande Moschea è ancora un attivo centro religioso che si anima soprattutto durante la preghiera serale. I visitatori sono i benvenuti, tranne che nell’area sacra della sala di culto.

Il panino di carne arrostita

Chiamato anche “hamburger cinese” (Ròu Jīa Mó). Il tipico pane non lievitato di Xi’an (già protagonista della zuppa di montone) ritorna in questa prelibatezza locale. Il pane è tostato, diviso a metà e farcito con un delizioso ripieno di carne arrosto, in genere maiale, e spezie. Per il miglior panino nella zona centrale di Xi’an andate da Fanjia Lazhi Roujiamo (NO 53, Zhupashi Street, nel distretto di Beilin vicino al Citadines Hotel). Attenti però, questa rustica rivendita chiude presto perciò fermatevi prima di avviarvi al mercato notturno!

I centri commerciali

Ebbene si, i negozi di Xi’an sono da non perdere per farsi un’idea della vita delle persone comuni e soprattutto dei giovani in una città considerata “di provincia” in Cina (4,5 milioni di abitanti). Troverete un affascinate miscuglio di marchi occidentali, locali e imitazioni di marchi conosciuti, compresa una catena di falsi negozi Apple! La musica è onnipresente in questi centri commerciali, dal rock cinese al melodico “pop cantonese”. La marea umana che invade le vie dello shopping in un qualsiasi fine settimana è uno spettacolo in sé, e rende l’idea dell’enorme sviluppo economico della Cina del XXI secolo.

Una cosa da NON fare a Xi’an

Probabilmente non avrete bisogno di utilizzare un costoso tour guidato per arrivare all’attrazione principale dell’area di Xi’an, l’Esercito di Terracotta. Evitate anche gli insistenti taxi abusivi: l’attesa da parte dell’autista mentre visitate il sito vi costerà una fortuna. Per un’esperienza “on the road”, prendete il bus 306 dalla stazione dei treni: per soli 7 yuan vi porterà all’Esercito in un’ora (anche se le condizioni del bus potrebbero lasciare a desiderare). Anche qui, attenzione ai “falsi”, ci sono diversi autobus e perciò chiedete al personale in stazione di indicarvi quelli autorizzati.

Dove si trova Xi’an?


View Larger Map

A proposito dell'autore

Serena Mariani

Serena e' una digital manager con il pallino del cibo e dei viaggi. Abruzzese trapiantata a Londra, scrive di food, lifestyle e travel sul suo blog Intothefworld.com e su LoveAbruzzo.com.

Post correlati

3 Risposte

  1. Daniele Giusto

    d’accordo su tutto. il mercato notturno e’ davvero interessante e il cibo delizioso. aggiungerei pero’ una sesta esperienza da non mancare, l’ascesa al (monte) Hua Shan, montagna sacra a circa 3 ore di taxi (50 euro per tutta la giornata) da Xi’an. i primi 800m in funivia, poi scalinate e scale, con panorami mozzafiato e incontri unici.

    Rispondi
  2. Estate81

    Io ci sono stata quest’ estate e mi ritrovo in accordo con quanto scrivete! Personalmente però ho trovato molto suggestivo anche il giro in bici sulle antiche mura della città! Per pochi euro si ha la possibilità di pedalare lungo tutto il perimetro… i panorami sono fantastici, e il contrasto tra la città antica e quella moderna è qualcosa di incredibile!!

    Rispondi
  3. Charlie

    Lo consiglieresti anche in inverno o fa troppo freddo/è troppo pericoloso?

    Rispondi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: