Ogni anno in Italia e nel resto del mondo la comunità LGBT celebra l’orgoglio omosessuale, il Gay Pride, con delle giornate dedicate alla sensibilizzazione sui temi e sulle problematiche che ancora oggi dividono la società moderna.

Il Gay Pride non è soltanto una festa, è un momento di unione per ricordare a quanti devono subire quotidianamente emarginazione e soprusi che non sono soli. È un momento per ribadire che il rispetto e i diritti devono essere per tutti, perché tutti devono poter essere liberi di esprimere la propria personalità – e quindi anche la propria sessualità – in maniera incondizionata, autentica e serena, senza dover temere ritorsioni o ripercussioni. È un momento per tornare a far valere la propria voce, reclamando l’estensione delle leggi che dovrebbero tutelare ogni singolo cittadino, indipendentemente dai suoi orientamenti sessuali: si parla di diritti di matrimonio, adozione e procreazione assistita, ma anche di combattere le discriminazioni con leggi precise e modelli educativi laici e aperti alle differenze.

Per il 2013, il movimento LGBT italiano ha scelto di realizzare il Pride nazionale a Palermo. Dal 14 al 23 giugno, all’interno del Village allestito presso i Cantieri Culturali alla Zisa, si sono svolti incontri, dibattiti, esibizioni artistiche, spettacoli teatrali e di musica dal vivo, il tutto allietato dai banchetti gastronomici dove sono stata servite le specialità locali accompagnate da bevande, birra, vino e cocktail. Il coronamento dell’evento è arrivato sabato 22 giugno, con la parata del Palermo Pride dal Foro Umberto I fino a Piazza Principe di Camporeale.

Ecco le immagini dei primi due giorni del Palermo Pride, venerdì 14 e sabato 15 giugno.

A proposito dell'autore

Flavio Alagia

Laureato in Giornalismo, il mio limbo professionale mi ha portato dagli uffici stampa alla carta stampata, per poi approdare al variopinto mondo della comunicazione digitale. Ho vissuto a Verona, Zurigo, Londra, Città del Capo, Mumbai e Casablanca. Odio volare, amo lo jodel e da grande voglio fare l'astronauta.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: