Ve lo dico, è ufficiale: a Spoleto si mangia davvero bene! Ingredienti di ottima qualità, piatti tipici elaborati a regola d’arte e i grandi vini del territorio sono la carta vincente della tradizione enogastronomica spoletina. E io giorno per giorno sto avendo la fortuna di provare tutti i migliori ristoranti del centro storico.

Nel mio precedente post vi avevo accennato di un ristorante che mi aveva particolarmente colpito qui a Spoleto, uno di quei posti che consiglierei assolutamente a chi mi chiedesse dove andare a mangiare nel centro di questa bella cittadina… Stiamo parlando del Ristorante Apollinare, un locale che sa di passato, racchiuso dalle mura romane di un ex convento francescano del XII secolo e dalla Chiesa di Sant’Apollinare.

Spoleto - Cucina, Ristorante Apollinare

Qui la cucina del giovane chef Michele è davvero straordinaria e tutto è curato fino al più piccolo particolare a partire dal servizio in tavola, svolto con professionalità e garbo. Insomma, raramente rimango così colpita da un locale tanto da dedicargli un intero post… Ma questa volta farò un’eccezione!

Il Ristorante Apollinare offre un menu davvero ricco e variegato ma noi ci siamo fatti guidare dai consigli dello chef per non sbagliare. Accompagnerà tutta la nostra cena un Arnaldo Caprai Montefalco Bianco: fresco e beverino, perfetto per questa serata estiva spoletina. Iniziamo così con un antipasto speciale: la famosa caramella soffiata alla caciottina locale con fonduta di parmigiano e tartufo… Una sfoglia chiusa a caramella che racchiude un cuore filante fatto di un formaggio tipico della zona che si sposa perfettamente con il sapore delicato e particolare della salsa al tartufo!

Proseguiamo con un primo che credevo appartenesse più alla tradizione marchigiana o laziale, ma che invece si prepara anche qui a Spoleto: i frascarelli della nonna con salsa di pomodoro e pesto. Poi è il momento del secondo: le cosce di pollo ripiene alla umbra, disossate e ripiene di salsiccia, sono davvero l’emblema di una cucina povera e semplice capace di emozionarti! Infine prendiamo un tiramisù con un cuore morbido di cioccolato: una vera sorpresa!

Spoleto - Piatti tipici, Ristorante Apollinare

I prezzi dell’Apollinare per qualità di piatti e per l’efficienza del servizio sono onesti. Ve lo consiglio per cena, magari dopo una giornata dedicata alla scoperta del centro di Spoleto o dopo aver assistito a uno dei tanti spettacoli in programma durante il Festival dei 2Mondi di Spoleto. Insomma, una vera chicca per gli amanti del turismo enogastronomico proprio come me!

A proposito dell'autore

Valentina Macciotta

Sono orgogliosamente sarda e milanese di adozione. Lavoro come SEO Copywriter e Community Manager Freelance, coltivando le mie più grandi passioni: i viaggi, la scrittura e la fotografia. Ho un diploma da sommelier e un blog personale in cui parlo dell'Italia da vedere e da gustare: www.enogastronovie.it. Amo l'Italia, ma ho la valigia sempre pronta per viaggiare e scoprire nuovi luoghi di cui innamorarmi! Collaboro da tempo come blogger e PR per Non Solo Turisti.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: