Ci sono destinazioni che siamo abituati a raggiungere in auto. Per me, Monaco di Baviera è una di queste. Nata e cresciuta in quel del Veneto, Monaco distava davvero poco in termini di guida. Bastava qualche amico e il gioco era fatto: si dividevano i costi e si facevano i turni finché non si approdava alla città tedesca. Lì, immancabilmente, guidavo io perché ero l’unica a sapere bene il tedesco e che, secondo i miei amici, non si sarebbe persa nei Ring della città.

Monaco di Baviera, Germania

Ultimamente ho avuto bisogno di raggiungere la capitale della Baviera e mi sono messa un attimo a pensare se avessi avuto voglia o meno di guidare fino a destinazione. Sono anni che viaggio in giro per il mondo usando i mezzi pubblici e dimenticando il senso del verbo “guidare”, sicché mi sono messa a studiare la soluzione ottimale per raggiungere Monaco. In men che non si dica ho avuto una bella illuminazione: perché non andarci in aereo?

Mi sono messa a smanettare un po’ su Internet e mi sono imbattuta in Air Dolomiti. Come due vecchi amici che la vita ha separato da tempo, io e Air Dolomiti ci siamo capiti subito. La compagnia aerea, che fa parte del gruppo Lufthansa, dispone di parecchi voli giornalieri da Verona a Monaco, e ritorno.
Nulla di più comodo se non un aeroporto poco distante da casa e un volo che, in meno di un’ora fa valicare le Alpi e ti porta in terra bavarese.

Le tariffe per volare a Monaco sono di tre tipi. Si parte dalla tariffa Light che comprende il posto assegnato al check in e un bagaglio a mano da 7 chili. Se si vuole imbarcare un bagaglio in stiva (fino a 23 chili) è sufficiente scegliere la tariffa Plus. Esiste infine la tariffa Emotion che offre anche un catering di livello superiore.

Il mio volo verso Monaco è stato davvero un piacere, seppur breve. È stato interessante sorvolare le Alpi e cercare di immaginare dove fossi. In mio aiuto è arrivato il comandante che, ad un certo punto del tragitto, ha comunicato che stavamo volando sopra Innsbruck. Ed io avevo indovinato!

Che voi abbiate bisogno di volare per lavoro o per piacere, Air Dolomiti offre tratte interessanti, personale molto cordiale e una flotta di tutto rispetto. Pensate inoltre che, dal loro sito internet, è possibile comunicare con il customer service via chat. A me è successo di dover chiedere informazioni e ho trovato questo servizio davvero utile e immediato.

Dopo aver volato con Air Dolomiti, la Germania mi sembra davvero molto più vicina.

A proposito dell'autore

Giovy Malfiori

Travel blogger e scrittrice freelance: classe 1978, sbrindola, poliglotta e viaggiatrice per indole. Nasco e cresco in Veneto, divento grande in Svizzera per poi coltivare le gioie del cuore in Emilia. Mi piace viaggiare con i mezzi pubblici, con gli occhi ben aperti e con il cuore curioso. Ho una passione sfrenata per le Isole Britanniche e per i piccoli luoghi che non aspettano altro che essere raccontati.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: