Siamo a settembre e uno dei pensieri che comunemente affolla la nostra testa è che l’autunno è ormai prossimo ad arrivare. Autunno significa sistemare gli armadi, rimettere la coperta sul letto e… trovare la destinazione giusta dove andarsi a godere lo spettacolo del foliage, ovvero i colori dell’autunno espressi nelle foglie degli alberi.

I due luoghi più famosi al mondo che hanno fatto del foliage il loro baluardo sono il Canada e il Nord-Est degli Stati Uniti. Ora come ora, prenderei volentieri un bell’aereo e andrei a fare quella che si disperde in Quebec! Ci sono però molti posti capace di accendere il cuore con i colori dell’autunno.
A mio avviso, questo è il tempo giusto per organizzarsi, in modo da farsi trovare pronti, magari verso metà ottobre, su una bella veranda intenti a sorseggiare un té e ad ammirare la natura.

Quelli che vi elencherò sono alcune delle destinazioni non troppo lontane che più meritano una visita, dove la Natura sa sicuramente dare il meglio di sé stessa.

Appennino Reggiano

Appennino Reggiano

Siamo circa a 40 minuti, meno di un’ora di distanza da Reggio Emilia. La zona è quella dove nacque e visse nel lontano Medioevo Matilde di Canossa. Sull’Appennino Reggiano ci sono paesi come Carpineti, Casina e Castelnovo Monti dove poter trovare il giusto B&B e dove godersi tutto lo spettacolo delle latifoglie che cambiano colore. Qui è il regno di funghi e castagne, la gastronomia di qualità impera e i percorso su cui passeggiare sono così tanti e vari da accontentare tutti.

La Lessinia

Lessinia

I monti della Lessinia sono quelli che, come un triangolo, si mettono in mezzo tra la provincia di Verona e quella di Vicenza, facendo anche un po’ il solletico a quella di Trento. La Lessinia è una zona molto interessante sotto il profilo storico e geologico. Pensate un po’ che da queste parti si trovano tantissimi fossili che testimoniano come qui, ere geologiche fa, ci fosse un grande mare. Fare un giro da queste parti garantisce la visione di un foliage davvero bello: quello delle latifoglie miste alle viti. Il giallo delle latifoglie accende i boschi e il rosso delle viti ormai spoglie dei grappoli regalano un sentore d’autunno davvero magico.

Il Mendrisiotto

mendrisiotto_Patrik Tschudin

Si tratta della parte della Svizzera Italiana che si trova appena dopo il confine. Fa capo a Mendrisio, che è una cittadina davvero interessante. Questa zona è sovrastata da molti boschi e quelli del Monte Generoso sono davvero imperdibili. Anche qui i colori di fine ottobre incendiano il cuore. Al vostro stomaco ci penseranno poi i tanti “grotti” presenti nel circondario.

I parchi di Torino

Parco del Valentino - Torino

Torino è una città che io amo particolarmente e d’autunno sa essere speciale. Ci sono tre parchi che, con la fine di ottobre, si incendiano di colori. Sto parlando del Parco Meisino, quello del Vellere e l’immancabile Valentino. Quale miglior foliage di quello di una città dall’aria nobile, altera e molto ottocentesca?

Non so voi ma io farei un giro in tutti e quattro i luoghi che vi ho indicato. Non so resistere al cambio di stagione e a quella sensazione di caducità mista a maestosità che regalano gli alberi durante tutto l’autunno.

Buon foliage!

A proposito dell'autore

Giovy Malfiori

Travel blogger e scrittrice freelance: classe 1978, sbrindola, poliglotta e viaggiatrice per indole. Nasco e cresco in Veneto, divento grande in Svizzera per poi coltivare le gioie del cuore in Emilia. Mi piace viaggiare con i mezzi pubblici, con gli occhi ben aperti e con il cuore curioso. Ho una passione sfrenata per le Isole Britanniche e per i piccoli luoghi che non aspettano altro che essere raccontati.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: