Il 2013 sta volgendo al termine, ma prima di pensare ai viaggi che intraprenderemo l’anno prossimo vogliamo volgere un ultimo sguardo al passato. In fondo i ricordi, le foto, i racconti servono anche a questo: a rivivere le emozioni che hanno reso indimenticabile un’esperienza, a ritrovare l’entusiasmo che ci spinge a cercare sempre nuove mete e a condividere con altri viaggiatori la nostra passione.

Wadi Rum - GiordaniaGiordania

Il fascino del deserto e della cultura araba è un richiamo a cui pochi riescono a resistere, ma in Giordania il viaggiatore consuma anche un incontro con la storia di cui tutti siamo parte. Terra di lotta e di conquista durante le crociate, qui di trovano alcuni luoghi simbolo del cristianesimo, come  il sito del battesimo di Gesù a Betania, oltre a complessi archeologici di rara bellezza.

 

Cascate Vittoria

Uno dei siti turistici più conosciuti al mondo, le Cascate Vittoria sono formate dal fiume Zambezi che scorre tra Zambia e Zimbabwe. Sono visitabili da entrambi i Paesi, ma pare che la sponda in Zimbabwe offra gli itinerari più panoramici. Pur non essendo né le cascate più alte al mondo né quelle più lunghe, la combinazione delle due misure le porta ad essere le più grandi.

Anse des Quinze Collets, Quebec - CanadaQuebec

Il Canada Orientale è una terra selvaggia e incontaminata, dove il confronto con la natura diventa la componente dominante in un viaggio alla scoperta di lande percorse solamente dal suono dell’acqua e del vento. A Le Bic, sulla sponda meridionale del fiume San Lorenzo, l’oceano si mescolano con l’acqua dolce del fiume e i ghiacciai hanno scolpito la roccia in forme bizzarre e suggestive.

Suzhou, Cina

 

Suzhou

Questa cittadina cinese è nota come la Venezia d’Oriente per via dei pittoreschi canali che la attraversano e su cui i visitatori si muovono in barca. Il suo fascino è dato anche dalle architetture tradizionali che incorniciano ogni strada, dalle botteghe di artisti e artigiani, dall’atmosfera serena e rilassata impressa dalla cultura semplice e genuina dei suoi abitanti.

Islanda (foto di Giuseppe Maria Galasso)Islanda

Geologicamente la terra emersa più giovane del pianeta, l’Islanda è un tempio naturale plasmato dalla sua attività vulcanica e dal freddo artico. Lo scontro di queste due grandi forze ha prodotto paesaggi molto diversificati, che si estendono dalla roccia delle scogliere alle verdi praterie disabitate, dai stupefacenti geyser all’inquietante potenza espressa dai crateri vulcanici.

Lago Bajkal - Siberia, Russia

 

Lago Bajkal

Il bacino d’acqua più profondo del mondo si trova in Siberia e contiene i quattro quinti di tutta l’acqua dolce del pianeta. Oltre che bellissimo, è un luogo particolarmente significativo anche per la cultura sciamanica, particolarmente diffusa in questa regione della Russia. Pare infatti che l’isola di Olkhon, nel cuore del lago, sia uno dei principali cinque punti energetici della Terra.

Udaipur, IndiaUdaipur

La Città Blu del Rajastan è un incontro tra lo sfarzo delle antiche architetture imperiali e gli struggenti contrasti di un tessuto sociale molto diversificato e controverso. Il City Palace è la residenza di maharaja più grande della regione, meter il cuore romantico della città coincide con il lago Pichola, sulla cui isola Jagniwas un altro spettacolare palazzo è stato convertito in albergo.

 

Lago TiticacaTiticaca - Perù

La leggenda dice che quando gli spagnoli arrivarono sulle sue sponde, gli abitanti dei villaggi nascosero l’oro sul fondale del lago Titicaca. Quello che rende veramente prezioso questo luogo, però, è la straordinaria ospitalità dei suoi abitanti, sempre pronti ad accogliere i visitatori e a condividere con loro la bellezza del posto e la cultura inca.

 

Budapest, UngheriaBudapest

La capitale dell’Ungheria non è tra le capitali europee più frequentate dai turisti, nonostante non manchino bellezze architettoniche e artistiche. Per i visitatori, però, questo è un bene, perché la sua atmosfera conserva ancora intatto il fascino della cultura locale. Ad impreziosire il tutto ci pensa il Danubio, che attraversa la città consentendo piacevoli gite in barca.

 

IstIstabul, Turchiaanbul

La Grande Porta verso l’Oriente è una città elettrizzante. Qui mondi lontani si incontrano creando suggestive soluzioni in ogni campo del vivere umano, dalla storia all’arte, dalla gastronomia alla musica. La Moschea Blu, la Basilica di Santa Sofia e il Palazzo Topkapi sono solo tre dei tanti simboli della città famosi in tutto il mondo.

A proposito dell'autore

Flavio Alagia

Laureato in Giornalismo, il mio limbo professionale mi ha portato dagli uffici stampa alla carta stampata, per poi approdare al variopinto mondo della comunicazione digitale. Ho vissuto a Verona, Zurigo, Londra, Città del Capo, Mumbai e Casablanca. Odio volare, amo lo jodel e da grande voglio fare l’astronauta.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: